Aborto proibito dopo il primo battito cardiaco rilevabile: approvata la legge in Georgia

Per i sostenitori del diritto all’aborto la legge di fatto rende illegale l’interruzione di gravidanza nello stato

Brian Kemp, il governatore dello stato della Georgia, negli Stati Uniti, ha firmato il disegno di legge approvato dal congresso statale che proibisce l’aborto una volta che i medici sono in grado di rilevare la frequenza cardiaca fetale con un’ecografia. Si tratta della legge contro l’aborto più severa degli Stati Uniti, considerando che il battito cardiaco e’ rilevabile solitamente tra la quinta e la sesta settimana di una gravidanza, e che spesso molte donne scoprono di essere incinta dopo questo periodo. “La Georgia e’ uno stato che da’ valore alla vita”, ha detto Kemp alla firma del provvedimento, avvenuta oggi, 7 maggio. “Proteggiamo gli innocenti, sosteniamo i vulnerabili, ci alziamo in piedi e parliamo per coloro che non sono in grado di parlare da soli”, ha aggiunto.

Per i sostenitori del diritto all’aborto la legge di fatto rende illegale l’interruzione di gravidanza nello stato. Il disegno di legge sembra essere in violazione della cosiddetta “Roe v. Wade“, la storica sentenza della Corte Suprema del 1973 che protegge il diritto di una donna all’aborto fino alla 25esima settimana. Diverse organizzazioni per i diritti civili hanno promesso di opporsi alla legislazione molto prima che entri in vigore, nel gennaio 2020.

(Visited 12 times, 1 visits today)