DANZA DER VENTRE

Ascolta Ciadd News Radio" su Spreaker.

image-2-497x590DANZA DER VENTRE

Nelle notti d’estate me rincorre un sogno strano,
me trovo in un palazzo dorato a fà er surtano.
Cento odalische tutte belle e assai agghindate,
me stanno attorno e fanno tutte le sdorcinate.

C’è una che me dà acini d’uva in modo divino,
una che me porge una coppa dorata de vino.
Poi le artre tutte insieme te iniziano a danzare
e li occhi miei nun sanno vero dove annare.

Poi te entra ‘na ballerina bella e scatenata,
e te ballà ‘na danza der ventre indiavolata.
L’occhi miei sono attaccati ar su’ ombelico
e quer che penso solo pe garbo nun lo dico.

Er sogno è bello ed ha un effetto smisurato,
sopra ar mio fisico dai freni inibitori liberato.
Me sveglio attonito, sorpreso e tutto sudato
e me convinco subbito che ho solo sognato.

Vorrei nun fare più sto sogno che è ‘na tortura,
che me affrigge e me tormenta spesso a dismisura.
Spero che nella realtà trovi una che me consola,
ma che nun sia solo er zolito sogno co’ la sola.

VITTORIO BANDA.

Vittorio Banda

Cerco collaborazioni con musicista, io sono un paroliere,poeta,scrittore ed autore teatrale. Cerco sponsor che mi aiutino.

Potrebbero interessarti anche...