L’appello di Prodi pro Europa? Il vessillo dell’Ue lo espongono i rom

L’ex premier chiede di mostrare la bandiera Ue. I nomadi la innalzano nei campi. Salvini: “Ho messo quella del Milan”

Prodi aveva lanciato il suo appello per il 21 marzo: esporre tutti la bandiera dell’Europa come a significare la nuova primavera dell’Ue.

Alcuni hanno accolto il richiamo alle “armi” dell’ex premier, ma non Matteo Salvini. Il ministro dice di preferire il vessillo del Milan e di non voler appendere fuori dal balcone le stelle europee perché “se lo dice Prodi è un buon motivo per non farlo”.

Se Salvini ha detto “no”, l’ex premier può però contare sull’appoggio dei rom. I nomadi del campo di via della Chiesa Rossa 351 a Milano infatti hanno innalzato la bandiera europea. “Il 21 marzo 2019 – si sente declamare in un video – la bandiera dell’Europa nei campi dei sinti e rom d’Italia”. A proporre l’iniziativa sono il Movimento Kethane – rom e sinti per l’Italia e l’associazione Upre Rroma (“Alzatevi Rom”). “Così come a Mantova, Bologna, Roma, Reggio Emilia, Lucca, Prato, Catanzaro, Padova, Pesaro – si sente dire – anche a Milano la comunità rom e sinta, parte della più grande minoranza europea, l’unico popolo già veramente europeo, ha esposto insieme con la bandiera del popolo rom e sinto e quella italiana la bandiera dell’Europa unita. Rom e sinti in questo modo esprimono la propria speranza di un futuro in cui le frontiere non dividano più, in cui i muri siano abbattuti, in cui ognuno porti la propria storia e la propria cultura con orgoglio come un contributo a una storia e a una cultura comuni nel rispetto e nel riconoscimento di ciascuno e di tutti”.

http://www.ilgiornale.it/news/politica/lappello-prodi-pro-europa-rispondono-i-rom-bandiera-esposta-1667687.html
(Visited 2 times, 1 visits today)