Leonardo DiCaprio ha appena salvato la giungla del Guatemala

La Riserva della Biosfera Maya del Guatemala è salva grazie a Leonardo DiCaprio. L’attore americano da tempo era impegnato nella promozione della tutela di questo angolo di paradiso minacciato da una forte deforestazione. Adesso, la Rainforest Alliance ha fatto sapere che per la prima volta dopo 20 anni la giungla guatemalteca sta crescendo.

Sembra una cosa da poco ma non lo è affatto. Dopo quasi due decenni in cui si sono registrate solo perdite adesso la Natura sta riconquistando i propri spazi grazie anche all’intervento dell’attore hollywoodiano che ha contribuito alla tutela di questo polmone verde gravemente minacciato.

A darne notizia su Instagram è stata la Rainforest Alliance, secondo cui quest’area storicamente afflitta dalla deforestazione sta rinascendo:

“Questo risultato fondamentale è parte di una storia ancora più impressionante: nel mezzo della foresta, in condizioni estremamente difficili, le comunità hanno creato fiorenti aziende forestali che creano posti di lavoro, combattono la povertà e consentono agli abitanti di proteggere e ripristinare le foreste”.

Purtroppo, la giungla Maya del Guatemala è stata per decenni devastata da incendi boschivi incontrollati, degrado della terra legato al narcotraffico e una cattiva gestione del territorio che hanno portato a devastanti livelli di deforestazione. Incredibilmente, le comunità locali nella parte orientale della Maya Biosphere Reserve (MBR) del Guatemala settentrionale hanno invertito la rotta. Secondo un nuovo rapporto redatto da USAID, Consejo Nacional de Areas Protegidas), Wildlife Conservation Society, nel 2017, per la prima volta dall’inizio della raccolta dei dati nel 2000, è stato rilevato un guadagno forestale netto, con un totale di 1.088 ettari ripristinati.

Grazie all’intervento di DiCaprio e ai progetti avviati, le comunità forestali situate in tutta la Maya Biosphere hanno guadagnato per le emissioni evitate grazie alla conservazione attraverso una gestione sostenibile di 0,6 milioni di acri di foresta.

Le entrate supplementari contribuiranno a migliorare la gestione e la sorveglianza delle foreste per fermare il disboscamento illegale e il monitoraggio del controllo degli incendi boschivi.

Grazie a questo circolo virtuoso, da una parte le comunità locali proteggono con successo le foreste e sono in grado di utilizzare la loro terra in modo sostenibile, dall’altra le rigenerano “contribuendo a ridurre il debito verso la natura” dice la Rainforest Alliance.

Un risultato grandioso, reso possibile grazie anche al sostegno di DiCaprio

(Visited 9 times, 1 visits today)