Livio Della Gala porta tra le stelle “L’Alchimista”. 4 Novembre indimenticabile

Articolo di Fabiana N.

 

Fantastica serata, nel locale di nuova apertura L’Alchimista. Livio Della Gala propone brani di “Gemini”, del prossimo “Uranus” e moltissime cover eseguite molto bene, come ormai siamo abituati a sentire.

In questo locale, aperto neanche due mesi fa, c’è una fantastica atmosfera, che si sposa pienamente con lo stile della serata. Una quarantina di persone hanno quasi riempito il locale, rimasto ormai senza posti a sedere liberi, rendendo questo live suggestivo e coinvolgente.

Livio Della Gala ha annunciato che il concerto è stato registrato per produrre un live album, che, a questo punto, aspettiamo speranzosi.

Sono stati ben 24 i brani proposti dall’artista, esibizione che mi ha lasciata sorpresa e coinvolta dall’inizio alla fine.

Il concerto è iniziato con una introduzione di “Gemini I”, eseguita per la prima volta in assoluto dal vivo continuando senza pause con “Metamorphosis of the vampire”. Successivamente LDG ha eseguito la prima cover della serata “Like a stone” degli Audioslave, un’interpretazione bellissima e commovente.

Si è continuato con “Sadness of the moon”, ormai conosciutissima dai fan, poi è il turno di “One night song”, primo estratto del prossimo album “Uranus”, bellissima canzone, molto affascinante il fatto che un amico dell’artista ha scritto il testo appositamente per farci fare una canzone.

Livio Della Gala non ha mai nascosto il fatto di voler eseguire live i brani che lo hanno musicalmente segnato, ma non mi sarei mai aspettata un medley di canzoni dei Pink Floyd, infatti l’artista ha unito magistralmente “Comfortably Numb”, “Shine on your crazy diamond” e “Welcome to the machine” creando un’atmosfera stupenda tra il pubblico, che lo ha premiato con un immenso applauso. Successivamente ha eseguito “Illusion” della band VNV Nation per poi tornare ad ascoltare un altro estratto di “Uranus”, “Wasted”, canzone molto malinconica.

“Please please please let me get what I want” degli Smiths è la canzone successiva, bellissima canzone che LDG esegue sempre molto bene.

Arriviamo al momento più atteso dai fan di “Gemini”. L’esecuzione di “Staring Through Another Room”, anche se problematica per l’artista (originariamente è eseguita da 5 strumenti e due voci) riesce comunque a piacere all’audience. “Space Oddity”di David Bowie è una grande sorpresa per tutti noi. Brano difficilissimo ma eseguito con tranquillità e sicurezza. Arriviamo ad un’altra sorpresa : “Impressioni di settembre” della PFM, canzone che Livio Della Gala aveva proposto in “Gemini” e che dal vivo con la sola chitarra riesce comunque ad emozionare.

L’artista torna ad eseguire brani originali con la bellissima “Arise & shine” e con l’inedita “Nocturne”, che, da ciò che ho sentito, potrebbe essere una delle canzoni più acclamate del nuovo album. Arrivati al turno di “Hurt”, celebre brano dei Nine Inch Nails, LDG fa innamorare il pubblico con le successive esecuzioni di “Ain’t no sunshine” di Bill Withers e “Lonely day” dei System Of A Down.

Livio Della Gala ha già capito che il prossimo disco sarà un successo, se no non si spiegherebbe “In memoriam”. Un brano vocalmente difficilissimo e veramente stupendo. Dopo questa canzone l’artista propone cinque cover in fila: “The man who sold the world” di David Bowie, “Odysseus” di Francesco Guccini, “Wicked game” di Chris Isaak, “In this river” dei Black Label Society e

“Black” dei Pearl Jam. Giunti alla fine del live, l’artista ringrazia tutti i presenti e ci saluta con la (ormai famosissima) “Aurora Borealis”.

Nel complesso è stata una serata perfetta. I miei complimenti sono pieni e sinceri all’artista che da solo riesce ad intrattenere il pubblico per due ore ed eseguire 24 brani benissimo, con errori scarsi, impercettibili o inesistenti.

Attendiamo con trepidazione l’uscita dell’album live e di “Uranus”.

 

Foto della pagina FaceBook di Livio Della Gala

Thanks to Russel D. Narvacan

Pubblicato da Livio della Gala su Lunedì 6 novembre 2017

https://www.facebook.com/liviodellagala.acoustic/

https://www.facebook.com/alchimistaroma/

(Visited 22 times, 1 visits today)

Lascia un commento