Malta ci spedisce 264 migranti ​A Pozzallo il barcone respinto

A Pozzallo il barcone che Malta ha indirizzato verso l’Italia. Ira di Salvini: “Chissà se a Bruxelles sprecheranno inchiostro per mandare letterine di richiamo anche alla Valletta”

Alla fine è arrivato a Pozzallo il barcone carico di migranti che Malta ha indirizzato verso le coste italiane.

Un motopeschereccio stracarico di disperati – a bordo c’erano 264 persone, alcune delle quali aggrappate all’esterno in condizioni molto precarie – è arrivato fino all’ingresso del porto in provincia di Ragusa, dove si trova uno degli hotspot più grandi. Il motopeschereccio è stato circondato da una motovedetta della Guardia di finanza, un mezzo della capitaneria di porto e due gommoni per controllare da vicino la situazione. Poco dopo è stato autorizzato lo sbarco solo per le 43 donne e i bambini (37 minori tra cui 5 neonati) a bordo. Solo in mattinata tutti i migranti sono stati fatti sbarcare e trasferiti nell’hotspot. Secondo fonti del Viminale si tratterebbe per lo più di eritrei.

“Malta si conferma vergognosa”, attacca Matteo Salvini, “Chissà se a Bruxelles sprecheranno inchiostro per mandare letterine di richiamo anche a La Valletta…”.

 Migranti: 236 extracomunitari sbarcati a Pozzallo

“Questo barchino traballante ha portato 220 persone in mare per 3 giorni, senza cibo/acqua”, aggiunge l’agenzia Onu Unhcr, “Sono miracolosamente vivi a Pozzallo. Altri invece (sono) scomparsi in queste stesse ore. Il soccorso in mare è fondamentale, assieme a un meccanismo sicuro e prevedibile di approdo”.

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/malta-ci-spedisce-200-migranti-pozzallo-barcone-respinto-1606772.html

(Visited 6 times, 1 visits today)