Nuova Zelanda,terremoto ha sollevato il fondo marino di 2 metri

Il terremoto del 13 novembre in Nuova Zelanda ha sollevato il fondale marino di 2 metri. Lo conferma all’ANSA Alberto Michelini, sismologo dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv).

”E’ un dato non sorprendente, vista la dimensione dell’evento. Il terremoto, le cui stime ora si fanno più accurate e ci dicono che la magnitudo è stata di 8.0-8.1, è stato molto forte – rileva il sismologo – ed è avvenuto su una faglia lunga centinaia di chilometri, in corrispondenza della linea di costa”.

La rottura di una faglia di ”solito procede ad una velocità di 2 chilometri al secondo. In questo caso è avvenuta in poco più di 2 minuti, da Sud verso Nord-Est”. Quello che si vede ora in certe parti della costa dell’Isola del Sud, conclude, ”è un cambiamento della linea di costa, con variazioni sul livello del mare fino a 2 metri”.

 

d136c2d57bdc6bfaccd7bf503d07ead0

http://www.ansa.it/scienza/notizie/rubriche/terrapoli/2016/11/17/nuova-zelandail-terremoto-ha-sollevato-il-fondale-marino-di-2-metri-_bfa495c5-af1d-4a98-ad99-e90d99ffb831.html

http://www.ansa.it/scienza/notizie/rubriche/terrapoli/2016/11/17/nuova-zelandail-terremoto-ha-sollevato-il-fondale-marino-di-2-metri-_bfa495c5-af1d-4a98-ad99-e90d99ffb831.html

(Visited 4 times, 1 visits today)

Lascia un commento