Rosa Canina – Proprietà, Benefici, Modo d’Uso e Controindicazioni

La rosa canina è in grado di ridurre i sintomi dell’artrite reumatoide, alleviare i problemi respiratori, prevenire il cancro, abbassare il colesterolo, gestire il diabete, potenziare il sistema immunitario,aumentare la circolazione e aiutare a costruire ossa più forti.

La pianta della rosa canina cresce nei boschi di tutta Italia, Europa ed è diffusa anche in Asia. I suoi frutti di colore rosso intenso maturano in autunno inoltrato e sono da sempre usati a scopo curativo grazie all’elevato contenuto di vitamina C superiore agli agrumi.

Il nome della pianta si attribuisce a Plinio il Vecchio che nel 77 d.C. descriveva ben 32 disturbi di salute che rispondevano in modo positivo ai trattamenti a base di rosa canina.

La vitamina C nella rosa canina

La quantità esatta di vitamina C contenuta nella rosa canina dipende dalla specie e dalla latitudine in cui la pianta cresce. E’ stato dimostrato che la rosa canina cresciuta ad alte latitudini ha molta più vitamina C della stessa specie di rosa canina crescita a latitudini più basse. Quindi la rosa canina dalla Russia o Scandinavia è più ricca di vitamina C rispetto a quella in Italia.

In generale possiamo dire che la rosa canina hanno una percentuale più elevata di vitamina C rispetto a qualsiasi altra frutta o verduracomunemente disponibile e fornisce una delle fonti più liberamente disponibili di questa vitamina.

Una tazza di polpa di rosa canina contiene la stessa quantità di vitamina C contenuta in 40 arance.

La natura è in sintonia con i suoi cicli naturali, e quindi assumere la rosa canina nella stagione fredda è importate per renderci forti e prevenire le influenze e le malattie da raffreddamento. La rosa canina contiene anche flavonoidi, vitamine A, B1, B2, K e P ed altri composti che hanno delle specifiche azioni benefiche nell’organismo.

Durante la Seconda Guerra Mondiale in Gran Bretagna venne prodotta proprio la rosa canina concentrata per accelerare la guarigione di bambini ed anziani, data la scarsa presenza di agrumi nei supermercati a causa dei traffici europei limitati.

La rosa canina e i fumatori

I fumatori dovrebbero essere consapevoli che consumano 25 mg di vitamina C per ogni sigaretta che viene fumata. La rosa canina può essere utile quindi per fornire la quantità di vitamina C “bruciata” con il fumo di sigaretta, e aiuta anche a sbarazzarsi della dipendenza da nicotina.

Benefici della Rosa Canina

1. Dolori articolari e Reumatismi. Uno studio pubblicato sulla rivistaAustralian Family Pshysician ha dimostrato come i pazienti che hanno utilizzato regolarmente gli estratti di rosa canina in polvere, hanno ridotto la rigidità ed il dolore alle articolazioni dopo 3 mesi di trattamento e si è avuto anche un potente effetto antinfiammatorio che a differenza dei farmaci non ha alcun effetto collaterale. Molti altri studi hanno confermato la validità della rosa canina per trattare l’artrite, artrosi (osteoartrite) e i vari altri disturbi alle articolazioni. Inoltre la vitamina K in essa contenuta ha un ruolo attivo nella calcificazione di ossa e denti, e per questo è ottima per chi soffre di osteoporosi e carie frequenti.

2. Stomaco. La rosa canina è utilizzata anche per i disturbi di stomaco, tra cui gli spasmi allo stomaco, carenza di acido dello stomaco, previene l’irritazione della mucosa gastrica e l’ulcera, e dona sollievo ai disturbi intestinali.

3. Sistema Immunitario. L’alto contenuto di vitamina C previene e tratta raffreddori, influenza e aumenta il nostro livello di energia. Questo è l’uso che ha reso più diffusa la rosa canina, infatti poiché la vitamina C viene introdotta solo attraverso l’alimentazione (non viene prodotta dall’organismo) è molto facile diventarne carenti.

4. Ringiovanisce la pelle. La rosa canina, grazie al suo contenuto di vitamina C, attiva la produzione di collagene che mantiene elastica e giovane la pelle e facilita la scomparsa delle macchie della pelle. L’azione antiossidante contrasta l’invecchiamento annullando i danni dei radicali liberi sulle cellule della pelle. Inoltre il suo contenuto di vitamina A è utile per prevenire e trattare acne e pelle screpolata.

5. Cistite. La rosa canina riduce le infezioni del tratto urinario, alleviando il dolore e l’infiammazione.

6. Colesterolo e pressione. E’ stato osservato che coloro che hanno colesterolo e pressione alta (di solito chi è sovrappeso) può ridurne i valori assumendo la rosa canina.

7. Antinfiammatorio delle vie respiratorie. E’ molto utile la rosa canina per sciogliere il muco e facilitare la guarigione da bronchiti, polmoniti e in generale le infiammazioni delle vie respiratorie. Previene e allevia il mal di gola.

8. Sopperisce alla carenza di Vitamina C. I sintomi di carenza di vitamina C sono molto diffusi e facilmente non riconoscibili come ad esempio: aumento di peso, stanchezza, frequente sangue dal naso, capelli secchi e fragili, gengive sanguinanti e lenta guarigione delle ferite.

9. Stitichezza/Diarrea. Per chi soffre di questi disturbi può avere beneficio assumendo la rosa canina che riequilibra il corretto transito intestinale.

10. Ritenzione idrica. La rosa canina diminuisce la ritenzione di liquidi e quindi riduce il senso di gambe e glutei pesanti e gonfie che colpisce il 30% delle donne in Italia.

Controindicazioni

  • Gli effetti collaterali della rosa canina sono rari, essi tendono a verificarsi in seguito ad un sovradosaggio di tale sostanza oppure ad una rara allergia alla rosa canina.
  • Non si consiglia durante la gravidanza o in fase di allattamento in quanto mancano ricerche scientifiche che ne confermino la sicurezza.
  • Se si assumono farmaci bisogna sempre consultare il medico prima di assumere ogni tipo di integratore ad azione terapeutica. In particolare bisogna evitare di prendere la vitamina C (e quindi la rosa canina) se si assumono antiacidi, estrogeni e anticoagulanti.

Modo d’uso della Rosa Canina

La rosa canina può essere consumata fresca magari raccogliendola durante le nostre passeggiate nei boschi anche se purtroppo non è facile gustarla dato che è il frutto è pieno di semi che vanno tolti e ne rimane molto poca di polpa. Per questo può essere molto utile assumere degli estratti concentrati di rosa canina in polvere o in capsule così da assumere tutte le proprietà della rosa canina dovunque siamo.

La dose appropriata di rosa canina dipende da diversi fattori come l’età e le condizioni di salute da risolvere.

  • Tisana. Un cucchiaino di polpa e buccia di rosa canina per ogni tazza d’acqua. Lasciare in infusione in acqua calda per 10 minuti, filtrare e bere. Per massimizzare il contenuto di vitamina C del frutto di rosa canina, si può usare a crudo all’interno della fermentazione del kombucha.
  • Polvere. Dai 2 ai 5 grammi al giorno di polvere di rosa canina. Può essere mescolata nei frullati, estratti oppure in altre bevande a temperatura ambiente o leggermente tiepide (non calde per evitare di danneggiare la vitamina C).
  • Capsule. 3 capsule al giorno preferibilmente in unica somministrazione al mattino prima della colazione.
  • Tintura. 40 gocce di tintura di rosa canina in poca acqua per 2-3 volte al giorno.

 

https://www.dionidream.com/rosa-canina/?fbclid=IwAR0DdC0IC536u7hfuKRMh71jWw9JGjsfbwQG2kdUUC9l01zg7DrFIhCDDWw

 

(Visited 13 times, 1 visits today)