Sanremo 2019, è pugliese il protagonista del video da 14 milioni di clic di Ultimo

Davide Colucci, venticinquenne di Crispiano, studia Giurisprudenza a Roma. ‘Ultimo è una persona splendida checché se ne dica, mi ritrovo molto nella sua impulsività’

Il ragazzo che nel video di Ultimo (I tuoi particolari) aspetta sconsolato con un mazzo di fiori in mano è pugliese. Si chiama Davide Colucci, è un attore originario di Crispiano ed è il protagonista del poetico videoclip che accompagna il brano presentato da Ultimo al Festival di Sanremo, con il tanto chiacchierato strascico di polemiche per il secondo posto del cantante romano. Colucci non è semplicemente un attore, però:

“Sto completando gli studi, sono iscritto a Giurisprudenza a Roma”. Quasi una vita doppia, la sua, divisa fra l’università e la passione per il cinema. Anzi, lui ci aggiunge anche altro: “Ogni tanto lavoro al ristorante o nei locali, voglio avere una sorta di indipendenza economica per sentirmi libero”. Venticinque anni, e ora una carriera che è pronta al salto, dato che il videoclip di Ultimo macina visualizzazioni (ha superato i 14 milioni). “Sono arrivato a Roma con la scusa dell’università – dice lui – ma riesco a conciliare entrambe le cose, lasciandomi tempo anche per le passioni. Ci vuole tanta determinazione e forza di volontà”.

Le esperienze come attore sono nate per caso, grazie anche alla spinta del fratello – “ha due anni più di me, ed è la persona più importante della mia vita” – così come per caso Colucci si è trovato a recitare per cortometraggi e videoclip: “La prima esperienza è stata per il cortometraggio Francesco Padre di Donatella Altieri, di cui ero protagonista. Fra poco ne uscirà uno su Vincenzo Casillo e la storia del grano in Puglia. E poi una pubblicità per un marchio importante, che sarà trasmessa su canali internazionali e che mi ha visto sul set a Lanzarote”.

Niente agenzie, Colucci arriva sul set grazie a opportunità “consequenziali”: “È successo anche per il video di Ultimo, avevo già lavorato con il regista Emanuele Pisano e con la stessa produzione in passato, ma stavolta l’impatto è nettamente differente”. Il cantante l’ha conosciuto: “Una persona splendida checché se ne dica, mi ritrovo molto nella sua impulsività: d’altronde ha 23 anni, fa musica molto bene e non ha bisogno di fare altro. I palazzetti dei suoi concerti sono praticamente sold out, parlano i fatti”. Niente spazio alle polemiche post Sanremo, allora: “Preferisco non esprimermi e prenderla con un sorriso. Sono dispiaciuto da quanto accaduto, sono rimasto basito ma alla fine non mi sono neanche meravigliato più di tanto, è la faccia dell’Italia”.

Meglio continuare a dividersi fra università, locali e cinema: “Facendo due o tre cose contemporaneamente mi sento più tranquillo, riempio le mie giornate e così mi sento bene”. Davide Colucci si tiene tutte le porte aperte: “Non escluso l’ipotesi di diventare avvocato, ma studio anche recitazione e vorrei concentrarmi sulla carriera d’attore”. Una cosa, però, resta certa: l’attaccamento per la famiglia, anche se lontana: “Quando viaggio o sono su un set porto sia i libri per studiare, ma anche una foto della mia famiglia, sempre con me. E se capita faccio una sorpresa, come è successo proprio per la finale di Sanremo: ho raggiunto la Puglia e i miei per stare insieme 24 ore”.

(Visited 5 times, 1 visits today)