MASCHERE DEL CORPO-ANIMA: SENSUAL MASSAGE RITUAL

Le ‘Maschere del corpo-anima’ possono incarnarsi nelle espressioni della Beauty Art e del Sensual Massage per essere “vissuti” in un evento Ritual. Questo costituisce una esperienza di coinvolgimento totale per l’essere umano. Il corpo-anima, ascoltando i moti della psiche e della pulsione, può divenire infatti creatore della propria don/azione di benessere, in dialettica con lo specchio dell’altro e i condizionamenti della società.

Il viaggio di questa seducente discesa nell’anima-corpo è stato il soggetto di un incontro il 3 marzo 2019 presso ‘Sallustiana Art Today’ di Roma (Via Sallustiana 27/A). Introdotto da Gilberto Di Benedetto (ideatore dello spazio e artista), sono intervenuto sulle tematiche, partendo dalle poetiche del corpo nell’arte che ho attraversato nel mio recente libro I Misteri di Dioniso (Solfanelli Ed. 2019), scritto con Dalmazio Frau. Mi hanno accompagnato le testimonianze di Lucia Liberati, con il suo corpo-anima vissuto nella molteplice dimensione del sociale, e Tiziana Pertoso, con le sue maschere d’arte e la Beauty Art.

Dopo l’incontro frontale con il pubblico, espresso con la mia esposizione teorica, la serata è diventata una ritual azione, attraverso frammenti di sensual massage sul corpo vestito di quattro donne e di un uomo su un lettino per massaggi. La parte della sala, in cui è avvenuta questa pratica, era stata in precedenza ambientata artisticamente. Sulle pareti erano esposte cinque maschere d’arte di Tiziana Pertoso: la maschera, in questo caso, non vuole nascondere ma esprimere l’archetipo dell’essere, che diviene il sinonimo visivo di una essenza ritual. Sulla parete frontale era esposta la grande tela rossa di Hypnos (alias Gilberto Di Benedetto) dal titolo Michael’s Gate, che secondo l’autore avrebbe proprietà ipnotiche. Questo rosso sanguigno vuole esprimere la rubedo della coscienza collettiva, spirituale e di pensiero: in questa occasione si propone di divenire accensione visiva del Sensual Massage Ritual. Il lettino per il massaggio, avvolto da un lenzuolo rosso, si predispone ad accogliere l’accensione rituale del corpo. L’ambiente, illuminato da un piccolo faretto di luce laterale, è “animato” dal profumo della rosa, emblema di mistica sensualità, per preparare il massaggio che ritorno a praticare per questo evento.

Avevo praticato, infatti, negli anni Novanta le ‘tecniche del massaggio’, insieme ad altre di guarigione olistica e di arte-terapia, in quanto ricercavo una totalità d’intervento sciamanico.  Possibilità che avevo indicato teoricamente nella conferenza-evento Arte-Sciamanesimo-Energia al Castello di Rocca Sinibalda (RI) il 28 agosto 1993.

Le tecniche di questo massaggio possono “collegarsi” con la bioenergetica e il polarity, il reiki e la terapia pranica del colore, l’ascolto e la canalizzazione del respiro, il colloquio con minerali e profumi, ecc. Il sensual massage può esprimere dunque un viaggio-ritual del corpo-anima: l’altro diviene “alchenico legame” di uno specchio psico-emozionale dell’operatore “guidato” dalle energie dell’oltre e del cosmo.

Vitaldo Conte

(Visited 144 times, 1 visits today)