• Gio. Nov 26th, 2020

Ciadd News Radio e TV

Per info tel 320 221 74 20 e-mail ciaddsrl@gmail.com

Arriva casco-airbag per ciclisti, protegge testa e collo

DiPaul Polidori

Ott 11, 2016

Una ricerca dell’università americana di Stanford potrebbe dare un importante contributo alla riduzione degli incidenti stradali che vedono coinvolti – purtroppo in misura crescente – ciclisti e autoveicoli. Grazie allo sviluppo realizzato dal bioingegnere David Camarillo e dal suo team una delle categorie degli utenti della strada più debole, assieme ai pedoni, potrebbe infatti avvalersi di una inedita tipologia di casco gonfiabile, una via di mezzo tra l’air bag e l’elmetto per ciclisti.

Il dispositivo del bioingegnere Camarillo rappresenta una importante evoluzione rispetto al casco air-bag già realizzato e presentato un paio di anni fa dall’azienda svedese Hoevding.

Secondo i dati sperimentali pubblicati su fascicolo di settembre degli Annals of Biomedical Engineering, l’elmetto messo a punto a Stanford è in grado di migliorare di 6 volte la capacità di assorbire le decelerazioni di un normale casco da ciclisti, con evidenti vantaggi in tutti gli incidenti e soprattutto in quelli che coinvolgono auto e biciclette.

Il casco gonfiabile viene normalmente alloggiato in un collare che può essere inserito in un gilet o in una giacca e si espande in pochi millisecondi, con un sistema analogo a quello degli air-bag, andando a coprire completamente testa e collo, una sorta di ‘sacco’ protettivo che può essere determinante per salvare la vita del ciclista.

4653c611db5a3ed14c2e4e887203769b

http://www.ansa.it/canale_motori/notizie/sicurezza/2016/10/10/ciclisti-protetti-grazie-a-casco-ad-aria-universita-stanford_6626d2ea-23bc-4f9b-b2ac-1055b0069221.html

 

(Visited 25 times, 1 visits today)