Biotestamento: riprende in Aula alla Camera l’esame del ddl

Riprende in Aula alla Camera l’esame del ddl sulle Disposizioni anticipate di trattamento (Dat), il Biotestamento, che regolamenta le decisioni sul fine-vita, il cui esame era già stato avviato lo scorso 13 marzo.

A confermarlo Donata Lenzi, deputata PD e prima firmataria della legge. “Ci aspettiamo – ha spiegato Lenzi all’ANSA – una montagna di interventi di ostruzionismo, che potrebbero impegnare l’intera giornata. Se così fosse, bisognerà valutare se far slittare l’esame del provvedimento”. Infatti, chiarisce Lenzi, “è previsto che se l’esame di un provvedimento slitta al mese successivo rispetto a quello previsto, si abbiano tempi contingentati per l’esame degli emendamenti e non tempi illimitati”. Se si arrivasse ai tempi contingentati per l’esame del ddl, secondo Lenzi, “il ddl potrebbe essere approvato e passare all’esame del Senato in tempi utili perchè la legge sul Biotestamento possa essere approvata entro questa Legislatura”.

Vari, al momento, sono però i punti del ddl che dividono le parti politiche, a partire dalla previsione della possibilità che il soggetto disponga nelle Dat anche l’interruzione dell’alimentazione e idratazione artificiali nel caso si venisse a trovare in condizioni di malattia gravi e nell’impossibilità di esprimere la propria volontà in merito.

 

http://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2017/03/27/biotestamento-riprende-in-aula-alla-camera-lesame-del-ddl_ca160df6-bfde-4d90-827e-cfe6a18ec98b.html

 

(Visited 11 times, 1 visits today)