Borrelli: “Certificazione anche per chi esce a piedi”

Il capo della Protezione civile conferma la misura drastica. L’Unione Consumatori: “Ma si può fare jogging all’aperto?”

L’ha voluto chiarire, durante la conferenza stampa delle 18, il capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli: “Anche chi esce a piedi da casa deve portare con se l’autocertificazione”. In effetti in tutta Italia, non solo in Lombardia, diverse persone uscite semplicemente per fare la spesa, hanno raccontato di essere state fermate dalle forze dell’ordine e hanno dovuto spiegare il perché erano uscite di casa. Una misura che va a rafforzare il concetto base per tutti gli italiani, soprattutto per chi ancora non pare essersi reso conto della gravità della situazione: “State a casa!”.

CONSUMATORI

L’Unione Nazionale Consumatori ha chiesto in serata di fare chiarezza dopo le affermazioni di Borrelli: “Incredibile – ha detto il presidente Massimiliano Dona – prima si dice, nelle Faq sul sito del Governo, che l’attività motoria all’aperto è consentita purché non in gruppo e poi si chiede l’autocertificazione. Ci piacerebbe capire come dovrebbe compilare l’autocertificazione chi va a fare jogging, che è una situazione di necessità o che sono motivi di salute? Da giorni chiediamo al Governo di elencare più casistiche sul sito, a cominciare dal chiarire se ci sono oppure no limiti territoriali per l’acquisto di beni alimentari. Forse sarebbe bene se lo facessero subito”. In attesa di delucidazioni… restiamo a casa se possibile.

https://www.gazzetta.it/Cronaca/11-03-2020/borrelli-certificazione-anche-chi-esce-piedi-3601637371225.shtml
(Visited 18 times, 1 visits today)