Bruxelles: accoltellati due militari, morto l’aggressore. L’Isis rivendica

Un uomo è stato bloccato e ferito a morte dalla polizia, dopo un attacco con un’arma da taglio contro due militari nel centro di Bruxelles. L’aggressione è avvenuta intorno alle 20,30 in Boulevard Emile-Jacqmain, a pochi passi dalla Grande Place. Ora la situazione sarebbe sotto controllo, anche se è stato instaurato un importante dispositivo di sicurezza. Quando la Procura belga già indagava per terrorismo, lo Stato Islamico ha rivendicato con un comunicato diffuso dall’agenzia Amaq, fiancheggiatrice dei jihadisti.

I due soldati attaccati con il coltello hanno sparato all’aggressore, un somalo di 30 anni non noto per la sua radicalizzazione, ferendolo gravemente. Poco dopo l’uomo è morto in ospedale. I due militari sono stati feriti lievemente, uno al volto e l’altro ad una mano. Una portavoce della procura federale ha reso noto che l’uomo, nel momento dell’azione, ha gridato due volte Allah Akbar attaccando le sue vittime. Non risulterebbero altre persone coinvolte o ricercate.

http://www.repubblica.it/esteri/2017/08/25/news/bruxelles_attacca_col_coltello_due_militari_bloccato_uno_straniero-173867993/
(Visited 19 times, 1 visits today)