Cala lo smog e l’Himalaya torna visibile a 200 km di distanza: non succedeva da 30 anni

“Il lockdown ha eliminato l’inquinamento atmosferico. E’ meraviglioso”

Non succedeva da trent’anni, ma ora, con l’India in lockdown per l’emergenza coronavirus, le vette dell’Himalaya sono tornate visibili dalla regione del Punjab. E questo per la drastica riduzione dell’inquinamento atmosferico determinata dal fermo forzato di industrie, automobili e aerei. Ad affollarsi, ora, sono i social media carichi di fotografie delle vette himalayane scattate dalla città di Jalandhar e dalle zone vicine.

“Per la prima volta in trent’anni ho potuto vedere i monti dell’Himalaya grazie al lockdown in India che ha eliminato l’inquinamento atmosferico. E’ meraviglioso”, scrive Manjit Kang.

L’Autorità centrale per il monitoraggio dell’inquinamento in India ha verificato che, solo nel primo giorno di lockdown, Nuova Delhi ha registrato un calo del 44 per cento dei livelli di inquinamento atmosferico. In India si trovano 21 delle 30 aree urbane più inquinate al mondo, secondo i dati che appaiono nel Rapporto sulla qualità dell’aria mondiale del 2019 compilato da IQAir AirVisual.

https://www.huffingtonpost.it/entry/cala-lo-smog-e-lhimalaya-torna-visibile-a-200-km-di-distanza-non-succedeva-da-30-anni_it_5e9191fdc5b69d6506294c93?ref=fbph&ncid=fcbklnkithpmg00000001&fbclid=IwAR2jDAY1EJ6UskTYqP7d_Pmlbvrtnn6ZqxGaozdfpedYpCplnWsPrpvt3DI
(Visited 10 times, 1 visits today)