CERCAVA L’AMORE ONLINE MA NON RIUSCIVA A TROVARLO, INFERMIERA SI IMPICCA IN CASA

Voleva trovare l’amore ma non c’è riuscita, così ha deciso di compiere un gesto estremo per porre fine alle sue sofferenze. Joanne Birt, 39 anni, ha pubblicato un messaggio choc su Facebook: l’immagine di una persona impiccata commentandola dicendo “Per favore, non abbiate pietà” e poco dopo si è suicidata.

Il messaggio sul social, come riporta anche il Mirror, potrebbe essere stato l’ultima disperata richiesta d’aiuto della donna. Dopo poche ore da quel  post, Joanne, che lavorava come infermiera, è stata trovata impiccata in cucina dalla sua coinquilina. La donna soffriva di un disturbo bipolare scatenatosi dopo la morte del padre e della madre. Dopo il trauma della perdita dei genitori ha inziato a cercare uomini sui siti di incontri online per cercare di colmare il vuoto lasciato dalla perdita della sua famiglia: qualche anno fa volò fino in Italia, dall’Inghilterra, per trascorrere il Natale con un uomo conosciuto pochi giorni prima in rete. Molte persone stavano vicino a Joanne, colleghe, amici, e molti cercavano di aiutarla a superare il trauma, ma anche se la donna era in cura da uno specialista, il senso di vuoto e di dolore non è riuscita colmarlo fino a spingersi all’estremo gesto.

 

2144909_infermiera_suicida_facebook

http://www.leggo.it/news/esteri/cercava_amore_online_ma_non_riusciva_trovarlo_infermiera_si_impicca_casa-2144909.html

 

(Visited 7 times, 1 visits today)