Col tempo ho imparato ad evitare le discussioni che non hanno senso 31 MARZO 2019 IN PSICOLOGIA

Sarà la maturità, l’età o forse anche la rassegnazione, ma arriva sempre un momento in cui ci rendiamo conto che esistono discussioni che non vale la pena iniziare. Si preferisce optare per il silenzio che tace e sorride, che comprende che non serve a nulla dare spiegazioni a chi non vuole capire.

Discutere, a volte, diventa stancante. Ci sono discussioni che sono battaglie prima di essere cominciate.

La maturità non dipende solo dall’età, ma dal raggiungere la fase personale in cui si preferisce non ingannare se stessi, ma cercare un equilibrio interno nel quale misurare le parole, rispettando ciò che ascoltiamo e meditando su ogni aspetto che scegliamo di tacere.

E’ lì che si diventa consapevoli di quali aspetti meritano i nostri sforzi, e quali la nostra distanza.

Uno dei primi aspetti da considerare è che le discussioni non finiscono necessariamente con un vincitore. L’arte di discutere bene richiede una saggezza sottile, in grado di permettere che entrambe le parti arrivino ad un punto di incontro.

(Visited 4 times, 1 visits today)