Con stili vita corretti per i diabetici si riducono anche i farmaci

Il controllo del diabete di tipo 2 migliora intervenendo sugli stili di vita, su una corretta alimentazione e sull’attività fisica. Questo vale per tutti i pazienti, anche quelli con controllo glicemico non adeguato, e consente anche la possibilità di ridurre i farmaci. A evidenziarlo una ricerca condotta presso il centro Curiamo (Centro Universitario Ricerca Interdipartimentale Attività Motoria) dell’Università di Perugia e pubblicata sulla rivista Nutritional Metabolism and Cardiovascular Disease.
    Lo studio ha coinvolto 222 persone con diabete di tipo 2 seguite per due anni nell’ambito del programma multidisciplinare messo a punto proprio dal centro Curiamo. Il programma prevede un intervento intensivo per i primi tre mesi caratterizzato da due sedute a settimana di 90 minuti ciascuna di attività fisica, con la consulenza del medico dello sport e di uno specialista in Scienze Motorie, un’altra ora e mezza di educazione alimentare o motivazione psicologica. Successivamente il controllo è trimestrale per il primo anno, arrivando in seguito a uno all’anno.
    In aggiunta al miglioramento della glicemia, è stato osservato anche quello molti altri parametri che normalmente sono alterati in chi ha il diabete 2 come il peso corporeo, la circonferenza vita, il colesterolo e la pressione arteriosa.
    Inoltre, vantaggi importanti anche per la forma fisica.

 

http://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/diabete/2017/07/04/diabete-con-stili-vita-corretti-anche-riduzione-farmaci_0202aefc-0c19-4c57-98e9-26aeb31b0a4c.html

 

(Visited 1 times, 1 visits today)