Coronavirus, 93mila contagi nel mondo | La Germania: rischio “pandemia globale” | Per la CNN l’Italia è il focolaio del virus

Aumenta di giorno in giorno la preoccupante contabilità di contagi e decessi legati al coronavirus. Secondo l’ “European centre for disease prevention and control” i casi nel mondo sono oltre 93mila (più di 80mila in Cina5300 in Corea del Sud2300 in Iran e 3300 in Europa). I morti superano i 3200, di cui 3mila in Cina, seguono Iran e Italia. La contea di Los Angeles ha dichiarato lo stato di emergenza per il virus, mentre in Germania il ministro della Salute ha parlato per la prima volta di pandemia globale (l’Oms continua invece a parlare di epidemia). Polemiche per quanto divulgato dalla Cnn: l’emittente televisiva statunitense, infatti, ha mostrato una cartina del contagio del coronavirus con l’Italia al centro da cui partono raggi verso tutti gli altri paesi del globo. Il nostro Paese viene quindi definito come il focolaio del virus.

La California dichiara lo stato di emergenza – La California ha dichiarato lo stato di emergenza dopo aver annunciato la sua prima vittima da coronavirus e ha messo in quarantena al largo della sue coste una nave da crociera con 3.500 persone a bordo. Un 71enne morto in un ospedale nei pressi di Sacramento, che aveva problemi di salute pregressi, era stato un passeggero della nave. In tutti gli Stati Uniti ci sono almeno 150 casi di coronavirus, con 11 vittime. 

Per la CNN l’Italia è il focolaio del coronavirus – Dopo la lettera del Dipartimento Usa che sosteneva anche il rischio terrorismo e il video francese di Canal Plus sulla pizza “corona”, l’Italia è ancora una volta presa di mira. La CNN, infatti, ha mostrato una cartina del contagio del coronavirus con l’Italia al centro da cui partivano raggi verso tutti gli altri paesi del globo, probabilmente riferendosi al fatto che in alcuni casi il virus sarebbe stato portato in giro partendo dalla penisola.

In Iran il virus è in tutto il Paese – Nel paese degli ayatollah, dove sono risultati positivi anche membri del parlamento e il ministro dell’Industria, il presidente Hassan Rouhani ha riconosciuto che il virus si trova in quasi tutte le 31 province. Per questo le preghiere del venerdì sono state annullate in tutte le principali città. L’Arabia Saudita, dal canto suo, ha vietato di compiere il pellegrinaggio alla Mecca sia ai residenti che agli stranieri.

La Germania parla apertamente di “pandemia globale” – Nonostante le cautele dell’Oms, la Germania, per bocca del ministro della Salute, ha definito l’epidemia “una pandemia globale” e ha deciso di vietare l’esportazione di dispositivi medici come mascherine, guanti e tute protettive.

In Europa la situazione peggiora ogni giorno – Si iniziano a registrare contagi anche tra i funzionari delle istituzioni Ue. Israele ha aggiunto Spagna, Germania, Austria, Svizzera e Francia – ma non l’alleato statunitense, dove pure i casi sono in crescita – all’elenco dei paesi al ritorno dai quali i cittadini devono mettersi in auto-quarantena. Il primo ministro Benjamin Netanyahu ha esortato gli israeliani a smettere di stringersi la mano per limitare le trasmissioni del virus e ha suggerito di adottare il saluto indiano di ‘namaste’, con le mani giunte.

Cina: “Ora la tendenza è positiva” – Sul fronte asiatico, le autorità sanitarie di Hong Kong hanno confermato che il cane di un paziente di Covid-19 su cui si erano rincorse notizie e smentite ha effettivamente contratto il coronavirus. Il presidente cinese Xi Jinping ha usato toni ottimistici sottolineando che, “dopo gli ardui sforzi di tutto il paese, è emersa una tendenza positiva poiché la situazione di prevenzione e controllo dell’epidemia ha visto un costante miglioramento e la ripresa dell’ordine nel lavoro e nella vita sta accelerando”.

La Corea del Sud investe 10 miliardi di dollari – La South Korea ha annunciato uno stanziamento di 11,7 trilioni di won, 9,8 miliardi di dollari, per combattere l’epidemia e mitigare le ricadute economiche in quello che è il secondo paese al mondo per numero di contagi, mentre il Congresso americano ha trovato un accordo per un piano da 8,3 miliardi di dollari che dovrà essere votato da Camera e Senato.

Olanda e India – L’Olanda ha sconsigliato i viaggi se non “assolutamente necessari” al Nord, in Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Trentino-Alto Adige, Friuli-Venezia-Giulia, Veneto, Emilia-Romagna e Liguria, mentre in India 16 turisti italiani e il loro autista indiano sono in quarantena perché risultati positivi.

https://www.tgcom24.mediaset.it/mondo/coronavirus-93mila-contagi-nel-mondo-la-germania-rischio-pandemia-globale-per-la-cnn-litalia-il-focolaio-del-virus_15712978-202002a.shtml
(Visited 34 times, 1 visits today)