Coronavirus, a Fara Sabina 3 raccolte fondi dei gruppi del Consiglio comunale per aiutare chi è in difficoltà

Coronavirus, tre raccolte fondi dei gruppi del Consiglio comunale di Fara in Sabina per aiutare chi è in difficoltà. Tre iniziative distinte per un unico spirito condiviso: aiutare chi è in difficoltà in questo momento di emergenza che vede il Comune di Fara Sabina particolarmente al centro dell’epidemia Coronavirus. La proposta del gruppo consiliare di minoranza Fara Bene Comune, che ha chiesto al sindaco Davide Basilicata di aprire un conto corrente dedicato alla raccolta fondi per l’emergenza Covid-19, trova accoglimento in una larga parte della maggioranza, dal gruppo Fara 3.0, capitanato dall’ex vicesindaco Roberta Cuneo, al gruppo di Fratelli d’Italia. I quali, dal canto loro, hanno peraltro già dato vita ad iniziative concrete di sostegno sul territorio.

“I gruppi Fara3.0 e Fratelli d’Italia condividono lo spirito per il quale i gruppi di minoranza  chiedono la costituzione di un fondo per integrare le risorse a favore delle famiglie in difficoltà – scrive in una nota Roberta Cuneo – e ritengono prioritario in questo momento unire tutte le forze. Data però  la necessità di essere tempestivi nel dare risposte alla cittadinanza, hanno messo in campo azioni dirette”.

Nello specifico: il gruppo Fara 3.0 ha istituito un fondo utilizzando risorse personali dei consiglieri e devolvendo l’indennità amministrativa degli assessori Giacomo Corradini e Paola Trambusti a favore delle associazione di volontariato come Protezione Civile, Croce Rossa, Associazione Nazionale Carabinieri e Guardie Ambientali.  Il gruppo di Fratelli d’Italia, dal canto suo, ha costituito una raccolta fondi che vedrà integrare le risorse alimentari per la realizzazione di pacchi che verranno gestiti dalle parrocchie comunali e dalla Croce Rossa. “Il nostro obiettivo – prosegue Roberta Cuneo –  è quello di unire le forze per dare risposte e ci auguriamo che il Sindaco dia riscontro positivo verso le proposte che saranno avanzate”.

Nelle ore scorse, invece, i consiglieri di Fara Bene Comune, Danilo Maestri, Gabriele Picchi e Paolo Spaziani, hanno chiesto al primo cittadino farense di istituire un fondo ad hoc per sostenere le persone in difficoltà sul territorio comunale: “In questo grave e particolare momento della vita della nostra Città – spiegano i tre consiglieri di minoranza – come del resto del Paese, vogliamo invitare l’amministrazione comunale di Fara in Sabina ad intraprendere iniziative per aiutare i cittadini, soprattutto quelli che versano in maggiore difficoltà economica, in questo particolare momento di emergenza sanitaria. Si propone all’amministrazione comunale di aprire un conto corrente dove i cittadini possano versare il loro aiuto verso i più bisognosi secondo il principio ‘chi può metta, chi non può prenda’.Tutto ciò con la massima trasparenza possibile, sotto il controllo dei preposti servizi sociali. Pensiamo che una iniziativa del genere andrebbe ad integrare quelle prese dal Governo Nazionale, nel pieno spirito di solidarietà sociale”.

https://corrieredirieti.corr.it/news/coronavirus/1565064/coronavirus-rieti-fara-in-sabina-raccolte-fondi-indennita-assessori.html
(Visited 6 times, 1 visits today)