Coronavirus, a Orvinio una preghiera come ai tempi della peste

La preghiera per sconfiggere il nemico invisibile. Un rito che si era svolto, diversi secoli fa, in tempo di peste, e che, oggi, in tempo di Covid-19, si è ripetuto, in Sabina, nello specifico ad Orvinio. “Un forte e sentito momento di preghiera, nella parrocchia di San Nicola di Bari  con l’esposizione del Santissimo Sacramento e della macchina processionale di San Rocco, santo protettore contro epidemie e pandemie”. Tale iniziativa, che si è tenuta proprio in questi giorni, di piena emergenza da Covid-19, ormai dichiarata vera e propria pandemia dall’Oms, è stata presa, “adottando tutte le cautele che la situazione impone e nel rispetto di tutte le regole dettate da governo e Regione Lazio, dalla locale Confraternita del Santo Sacramento, una realtà che esiste ad Orvinio da oltre 500 anni”; ad officiare il rituale di “Adorazione”, il sacerdote del paese, don Desiderio, affiancato dai membri della Confraternita residenti in loco, a rappresentanza di tutti gli altri, circa 60 elementi, nella speranza che ciò serva “ad intercedere per il popolo orviniese tutto, in questa periodo assai difficile e di bisogno”. Ovviamente, come ci hanno anticipato gli organizzatori dell’iniziativa, l’adorazione verrà ripetuta, per dare animo e sostenere la popolazione. 

https://corrieredirieti.corr.it/news/sabina/1551510/rieti-sabina-orvinio-emergenza-coronavirus-peste-preghiera-chiesa-parroco.html
(Visited 13 times, 1 visits today)