Coronavirus, a Rieti cordone sanitario intorno a casa di riposo Santa Lucia: tampone per ospiti e dipendenti

Coronavirus, a Rieti cordone sanitario intorno alla casa di riposo Santa Lucia: tampone per ospiti e dipendenti. E’ stata isolata, nel primo pomeriggio di del 26 marzo, la casa di riposo Santa Lucia dopo i 14 casi positivi accertati nella struttura, ma sembra che il numero dei contagi, e non solo in quella di via Giordano Bruno, sia molto più alto e nelle prossime ore potrebbe salire vertiginosamente. “Ne aspettiamo altri” ha detto l’assessore regionale alla Sanità D’Amato. La Direzione Aziendale della Asl di Rieti, di concerto con l’Unità di Crisi Covid 19 ha immediatamente predisposto un cordone sanitario di sicurezza intorno alla Casa di riposo Santa Lucia e i sanitari del Servizio di Igiene pubblica aziendale hanno effettuando tamponi a tutti gli ospiti, al personale e alle religiose che gestiscono l’Istituto. Anche tutte le altre Strutture socio assistenziali della provincia di Rieti sono sottoposte a controlli. Era una bomba ad orologeria pronta ad esplodere quella delle case di riposo tanto che nella giornata di mercoledì lo stesso D’Amato, aveva inviato una lettera ai Prefetti e ai Comuni per i controlli a tappeto nelle strutture residenziali sociosanitarie. Oltre a chi è ospitato nelle case di riposo, isolate e approvvigionate dall’esterno, la Asl di Rieti sta procedendo nell’azione di rafforzamento dei controlli su tutte le altre strutture cinque in particolare dove si sono verificati casi di positività al Covid-19. E’ partita anche la mappatura dei parenti e del personale esterno che è venuto a contatto con gli anziani risultati positivi. Il sindaco di Rieti Antonio Cicchetti ha dato “l’ordine ai dirigenti di tutte le strutture di riposo e Rsa del territorio di non permettere l’ingresso a nessuno, al di fuori del personale necessario. Continueremo a monitorare la situazione e rinnovo l’appello a rimanere a casa e attenersi alle indicazioni comportamentali del Governo e dalle autorità sanitarie”.

Anche il primo cittadino di Contigliano, Paolo Lancia invita alla calma e al rispetto delle regole dopo il nuovo caso, salgono a 5, dell’anziano ospitato nella casa di riposo Alcim e positivo al tampone. Il sindaco ha disposto l’isolamento della struttura e degli ospiti con parte del personale che ha scelto di rimanere all’interno della struttura senza tornare a casa a fine turno in attesa di effettuare il tampone. “Le case di riposo – ha ribadito l’assessore D’Amato durante la videoconferenza della task-force regionale per il covid-19 con i direttori generali delle Asl – rappresentano più di un terzo dei casi e per i nuovi casi di positività l’aumento è legato ai cluster nelle case di riposo e negli Istituti religiosi sui quali dobbiamo mantenere altissima l’attenzione”. In attesa dei risultati dei numerosissimi tamponi eseguiti ieri, al momento, si evidenziano 25 nuovi soggetti positivi al test 

https://corrieredirieti.corr.it/news/home/1544572/coronavirus-cordone-sanitario-intorno-casa-di-riposo-santa-lucia-rieti-tamponi-ospiti-e-dipendenti.html
(Visited 25 times, 1 visits today)