Coronavirus, a Roma torna a salire il trend di nuovi casi: 3730 gli attuali positivi nel Lazio

Coronavirus Roma: notizie, dati contagi e aggiornamenti oggi 12 aprile 2020
„D’Amato: “Rinnovo l’appello a mantenere alta l’attenzione nelle giornate di Pasqua e Pasquetta”

Sono 3730 gli attuali casi positivi al coronavirus nella Regione Lazio. Di cui 2263 sono in isolamento domiciliare, 1264 sono sono ricoverati non in terapia intensiva, 203 sono ricoverati in terapia intensiva. 273 sono i pazienti deceduti e 720 le persone guarite. In totale sono stati esaminati 4723 casi.

Numeri in aumento a causa del numero di nuovi contagiati a Roma città, ben 74 nelle ultime 24 ore che certifica il picco settimanale che arriva dopo i 39 casi di lunedì, i 26 di martedì, i 31 di mercoledì, i 43 di giovedì e i 35 di ieri. Negativo il dato soprattutto dell’Asl Roma 2, sud est della Capitale, con 38 nuovi casi. Dato costante in provincia, dove i nuovi positivi sono 49.

Coronavirus, l’assessore D’Amato: “Trend al 3%”

“Registriamo un trend al 3%, continua la forbice tra coloro che escono dalla sorveglianza domiciliare (15.531) e coloro che sono entrati in sorveglianza (12.902). Nella Asl Roma 1 il numero di chi esce dalla sorveglianza (1.800) è il doppio di chi entra (900). Rinnovo l’appello a mantenere alta l’attenzione nelle giornate di Pasqua e Pasquetta”.

Coronavirus, gli ultimi dati delle Asl di Roma e del Lazio

Asl Roma 1: 25 nuovi casi positivi. 9 pazienti sono guariti. 1801 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare. Si registra un trend positivo: le persone che entrano in sorveglianza domiciliare sono la metà di quelle che ne escono 

Asl Roma 2: 38 nuovi casi positivi. 0 decessi. 5 pazienti sono guariti. 32 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare. Si registrano ulteriori **46 tamponi negativi a Rebibbia**. 2 bambini positivi dal Selam Palace sono in trasferimento al Covid Center Bambin Gesù  

Asl Roma 3: 11 nuovi casi positivi di cui 7 riferibili al cluster della casa di riposo delle suore cappuccine di Acilia che si stanno trasferendo all’Hotel Marriott. Deceduti 4 pazienti di 89, 94, 79 e 81 anni. 8 pazienti sono guariti. 1907 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare 

Asl Roma 4: 4 nuovi casi positivi. Deceduto uomo di 88 anni. 6 pazienti sono guariti. 2091 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare. **Richiesto audit su procedure RSA Madonna del Rosario di Civitavecchia** 

Asl Roma 5: 9 nuovi casi positivi. 0 decessi. Guarito un uomo di 94 anni, il secondo al Covid Spoke di Palestrina. 2220 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare. Al Nomentana Hospital in corso gli ultimi trasferimenti dei pazienti presso altre strutture di RSA Covid o ospedaliere in base alla disposizioni mediche 

Asl Roma 6: 36 nuovi casi positivi. 10 pazienti sono guariti. 2 decessi: una donna di 94 anni e una donna di 87 anni, entrambe con patologie pregresse. 95 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare. Attenzionate 2 case di riposo e 3 RSA 

Asl Frosinone: 8 nuovi casi positivi di cui 3 riferibili a cluster noti. 8 pazienti sono guariti. 351 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare

 Asl Latina: 3 nuovi casi positivi tutti in isolamento domiciliare. 0 decessi. 4604 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare 

Asl Rieti: 2 nuovi casi positivi. 0 decessi. 5 pazienti sono guariti. 28 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare 

Asl Viterbo: 4 nuovi casi positivi. Decedute 2 persone, di cui 1 a Celleno. 16 pazienti sono guariti. 2401 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare. Proseguono le verifiche sulle case di riposo di Celleno.A Flourish chartA Flourish chartA Flourish chartA Flourish chart

Zingaretti: “Arrivate prima 800mila mascherine”

Sono arrivate le prime 800mila mascherine da parte della società Ecotech srl. Nei prossimi giorni arriveranno le altre 6 milioni. Lo comunica in una nota il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti_ “Come abbiamo sempre detto non esisteva alcuna truffa. Da giorni cerchiamo di spiegarlo, si è trattato semplicemente di un ritardo nella consegna. Se la Regione avesse ascoltato alcuni esponenti del centrodestra che chiedevano il recupero immediato dell’anticipo, oggi nel Lazio sarebbero mancate 800mila mascherine da distribuire ai nostri operatori sanitari e nei prossimi giorni infermieri e medici avrebbero dovuto rinunciare a ben 7mln di mascherine”.

“Invece, come è stato più volte spiegato, dopo le rassicurazioni dell’azienda e la polizza assicurativa sulla caparra, si è scelto responsabilmente di aspettare qualche giorno, certi che l’impegno sarebbe stato mantenuto, perché la priorità della Regione rimane la salute dei nostri operatori sanitari – aggiunge Zingaretti – Quindi, ci teniamo a ribadire, nessuna truffa ma solo una bufala che strumentalmente è stata utilizzata per infangare l’operato della Giunta regionale. Confermiamo tutte le azioni legali per il risarcimento del danno contro chi ha trasformato una normale vicenda amministrativa in un inesistente scandalo e contro l’ennesima campagna di bugie della destra contro l’amministrazione regionale”.

Ama, spesi 630 mila euro per la sicurezza

In un solo mese, Ama ha speso 630mila euro per la sicurezza dei lavoratori. E’ la dimostrazione della massima attenzione che l’azienda dedica alla tutela dei propri dipendenti. Sono state adottate, infatti, misure e soluzioni idonee, adeguando i presidi di sicurezza di pari passo con l’evolversi dell’emergenza sanitaria in modo da ridurre il rischio preservando la salute dei lavoratori. Lo comunica Ama S.p.A. in una nota.

Controlli, posti blocco Roma

Oggi sarà attivo il piano sicurezza messo a punto dalla Questura a Roma in vista delle festività di Pasqua. Posti di blocco su consolari, Grande raccordo anulare e nelle varie zone della città per verificare il rispetto delle misure previste per il contenimento della diffusione del coronavirus. Sono circa duemila al giorno, secondo quanto si è appreso, gli uomini delle forze dell’ordine che verranno messi in campo. Servizi specifici di controllo attorno all’area del Vaticano dove stasera si svolgerà la funzione per la via Crucis. Sotto la lente anche ville e i parchi della città con controlli sia fuori che all’interno. Rafforzate le vigilanze anche nelle zone dei laghi e sul litorale.

Emergenza Selam Palace

C’è la situazione di emergenza del Selam Palace a contribuire al robusto picco di casi nell’asl Roma 2 registrato nel bolletino di sabato 11 aprile. Secondo quanto si apprende dei 38 casi totali censiti dalla Asl, una decina farebbero riferimento al palazzo della Romanina, zona rossa da lunedì dopo i primi due casi positivi della settimana scorsa. Da allora la struttura è stata presa in carico dalla Asl. Numerosi i tamponi effettuati e dopo gli ulteriori 16 casi dei giorni scorsi, oggi se ne aggiungono altri dieci. 

Tra loro ci sono anche due bambini, di cui non è stata resa nota l’età, trasportati per le cure all’ospedale Bambino Gesù. Con loro le rispettive madri che, secondo quanto apprende RomaToday, sarebbero risultate positive, anche se non presentano sintomi particolarmente preoccupanti.

https://www.romatoday.it/attualita/coronavirus-roma-notizie-oggi-12-aprile-2020.html
(Visited 18 times, 1 visits today)