Coronavirus, allarme per i senzatetto positivi. La denuncia dei centri di accoglienza. In 13 città 45 casi

Allarme per i senza tetto positivi. Il grido di aiuto lo lancia la fio.PSD, Federazione Italiana Organismi per le Persone senza dimora, che sollecita l’attenzione delle istituzioni nazionali e degli organi competenti a livello locale per rafforzare le misure di tutela sanitaria per le persone senza dimora e a garantire adeguati sistemi di sorveglianza sanitaria agli operatori sociali coinvolti nell’erogazione di servizi e di attività straordinarie, richieste per l’emergenza Coronavirus. “Ad oggi, nonostante la trasmissione di nuovi casi sembra sia meno veloce, si registrano nuovi contagi multipli nei servizi rivolti alla grave marginalità” denuncia con una nota la fio.PSD. La situazione all’interno dei servizi rivolti alle persone senza dimora si presenta dunque problematica. 

L’Avvenire spiega poi che la denuncia nasce “dopo aver trovato 45 senza dimora positivi in 13 città del Nord (tra cui Bergamo, Brescia, Venezia, La Spezia, Pisa, Torino) senza la possibilità di essere tenuti in quarantena”. Chiediamo di rafforzare le misure di tutela sanitaria con protocolli sanitari ad hoc per le persone senza dimora. Se l’ospite di un centro di accoglienza è positivo, non sappiamo cosa fare. Non hanno il medico e le ambulanze non escono a prenderli se non sono gravi. In molte strutture non è possibile garantire le misure adottate per la quarantena” denuncia la presidente fio.Psd, Cristina Avonto. Il popolo dei senza tetto, secondo i più recenti dati Istat, sono oltre 60mila. Tutti i casi in Italia: clicca qui.

https://corrieredellumbria.corr.it/news/coronavirus/1555160/coronavirus-allarme-senza-dimora-senza-tetto-positivi-casi-denuncia-centri-di-accoglienza.html
(Visited 4 times, 1 visits today)