Coronavirus, calciatore umbro infermiere trasferito in un ospedale Covid-19: “Rischio, ma è il mio lavoro”

Giovanni Di Meo, 27enne calciatore del San Mariano, una società che milita nel campionato umbro di Seconda categoria, scende comunque in campo. Il difensore, infatti, di professione fa l’infermiere e alla chiamata arrivata nei giorni scorsi non si è certo tirato indietro. “Ho accettato il trasferimento all’ospedale di Rovereto (Trento, ndr), che è stato trasformato completamente per pazienti positivi al Covid-19 – dice Di Meo -. Il reparto accoglie pazienti stabili, ma la situazione è comunque impegnativa per il numero basso di operatori sanitari peraltro a rischio contagio, alcuni addirittura già in quarantena. I turni arrivano anche a 12 ore, ma questo è il nostro lavoro e non ci si può permettere di lamentarsi e tra noi c’è la massima collaborazione e siamo uniti per il compito affidatoci”. E chissà se ci sarà tempo di rivederlo in campo nel corso di questo campionato. Intanto, buon lavoro Giovanni.

https://corrieredellumbria.corr.it/news/canale-corriere-dell-umbria/1550077/coronavirus-calciatore-umbro-infermiere-ospedale-covid-19-rischio-lavoro-trasferito.html
(Visited 11 times, 1 visits today)