Coronavirus, dito medio ai carabinieri che lo fermano per un controllo: multa da 300 euro e denuncia

Il 40enne di Castellamonte bloccato da una seconda pattuglia che si trovava nell’opposto senso di marcia

Prende una multa di 300 euro per inosservanza dei divieti e perde le staffe. Protagonista un 40enne canavesano, che domenica ha «sfidato» i carabinieri della compagnia di Ivrea. Prima si è presentato dai militari di Cuorgnè, inveendo contro di loro e lanciando il verbale della multa appena incassata nel cortile della caserma (il tutto immortalato dalle telecamere di videosorveglianza). Poi, tornando a casa, ad un posto di blocco vicino a Castellamonte, ha suonato il clacson all’indirizzo dei carabinieri, già impegnati a controllare un’altra vettura, ha abbassato il finestrino e dopo averli insultati gli ha anche fatto il dito medio.

La seconda pattuglia
Peccato che non si sia accorto di un’altra pattuglia poco più avanti, nell’altro senso di marcia, impegnata in un secondo posto di blocco. Il soggetto è stato quindi fermato e, adesso, oltre a dover pagare la multa, dovrà rispondere di vilipendio e oltraggio a pubblico ufficiale. Una Pasqua da dimenticare: in un’ora ha incassato una salatissima sanzione e due denunce. 

https://www.lastampa.it/torino/2020/04/14/news/coronavirus-dito-medio-ai-carabinieri-che-lo-fermano-per-un-controllo-denunciato-1.38716585
(Visited 23 times, 1 visits today)