Coronavirus, Fmi: “L’Italia è il Paese che soffrirà la crisi peggiore, decrescita del 9,1%”

L’area euro giù del 7,5%. Male anche Usa e Giappone

L’Italia è il paese dell’area euro, tra quelli maggiori, che soffrirà di più la crisi economica provocata dal coronavirus. Lo prevede il Fondo Monetario Internazionale, nelle proiezioni del World Economic Outlook pubblicate oggi, e riviste per tenere conto degli effetti della pandemia. Anche gli Stati Uniti subiranno una forte perdita, passando dalla crescita del 2,3% alla decrescita del 5,9%. Tutti questi paesi, però, si riprenderanno in maniera sostanziosa nel 2021, grazie alle forti misure adottate dai governi e dalle banche centrali.

In Italia la decrescita sarà del 9,1% durante l’anno in corso, mentre l’intera area euro subirà una contrazione del 7,5%. Gli Usa scenderanno a -5,9%, il Giappone a -5,2% e il Canada a -6,2%. Il risultato dell’Italia sarà il peggiore fra i paesi maggiori dell’area euro, seguito dal -8% della Spagna, il -7,2% della Francia e il -7% della Germania. Nel nostro paese poi si registrerà un rimbalzo del disavanzo omplessivo al 155,5% del pil, e il deficit a -8,3%.

Anche la Gran Bretagna andrà in recessione, con una contrazione del pil del 6,5%. Tutti i paesi europei però torneranno a crescere nel 2021, guidati dalla Germania con una ripresa del 5,2%, e dall’Italia con il 4,8%, appena sopra la media dell’area euro che sarà del 4,7%. A livello globale, la decrescita complessiva annuale sarà del 3%. Gli Usa subiranno una contrazione del 5,9%, ma godranno di una ripresa del 4,7% nel 2121. L’Fmi però lancia l’allarme sulla tenuta finanziaria globale.

https://www.lastampa.it/economia/2020/04/14/news/coronavirus-fmi-l-italia-e-il-paese-che-soffrira-la-crisi-peggiore-1.38715649
(Visited 14 times, 1 visits today)