Coronavirus, i morti nel mondo superano la Cina Chiusa New York e i casinò a Las Vegas

A Las Vegas stop ai casinò. Frontiere chiuse in Argentina e Perù. La Spagna mette la sanità privata al servizio del Servizio sanitario nazionale. Sempre più supermercati dedicano un’ora di apertura per gli anziani

PER la prima volta il numero dei morti per il coronavirus nel mondo ha superato la Cina. Secondo la Johns Hopkins University i decessi fuori dalla Cina sono arrivati a quota 3.241. Pechino ha annunciato oggi altri 14 morti, che portano il totale a 3.213 e 16 nuovi casi che portano i contagi a quota 80.860. Nel mondo, al netto della Cina, i contagi – secondo la Johns Hopkins University – sono oltre 86.000.

Stasera discorso alla nazione di Macron

Con cinquemila contagiati da coronavirus e 127 morti, la Francia sta assistendo a un’accelerazione importante. Oggi si è svegliata con scuole, bar, ristoranti, scuole e negozi chiusiÈ il primo vero giorno della chiusura, ma non troppo, perché nelle strade c’è ancora tanta gente, ieri i parchi erano pieni e le urne aperte per le elezioni municipali. “Vi scongiuro restate a casa” ha detto ieri sera il ministro della Salute. “La situazione è molto grave e si deteriora rapidamente” ha aggiunto il direttore generale della Sanità. Il numero dei casi raddoppia ogni tre giorni. Si va verso il confinamento all’italiana. Probabilmente tra oggi e domani, il governo dovrebbe varare il decreto per impedire la circolazione delle persone salvo per ragioni essenziali. Il presidente Emmanuel Macron ha annunciato un discorso al Paese stasera alle 20.

La Russia chiude l’ultimo confine aperto

Chiusa l’ultima frontiera aperta: con la Bielorussia. La commissione governativa che coordina la risposta della Russia al virus ha annunciato un piano da 300 miliardi di rubli per contrastare il collasso economico. Finora il Paese ha registrato solo 63 casi di coronavirus e nessuna morte. Non è chiaro se sia dovuto all’esiguo numero di test eseguiti o alla chiusura anticipata dei confini. Molti dei casi identificati sono di viaggiatori in Italia. La frequenza alle scuole di Mosca non è obbligatoria e alle università è stato consigliato di passare a programmi in remoto.

Gli anziani non restino indietro. Un’ora solo per loro al supermercato

L’assalto ai supermercati nonostante le assicurazione dei governi in buona parte del mondo sul fatto che non ce n’è bisogno, perché le scorte sono sufficienti, sta creando seri problemi a quelle persone che non sono in grado di aspettare ore in fila, in piedi e all’aperto. Parliamo soprattutto delle persone anziane. Non tutte hanno la fortuna di avere qualcuno che la fa per loro. Anche Donald Trump ha annunciato ieri sera in conferenza stampa “che non c’è bisogno di farsi prendere dal panico e di comprare così tante cose”.

Diversi supermercati si stanno muovendo per dedicare un tempo di apertura solo per loro. La filiale a Belfast di Iceland, prima catena di supermercati britannica, ha deciso da domani di aprire dalle 8 alle 9 solo per i cittadini anziani.

Stessa iniziativa in Australia dei supermercati Woolsworth e in Franciadella Carrefour e della Intermarche.

La giornata più brutta dell’Iran

Oggi sono morte 130 persone portando il numero dei decessi a 853. Mai numero è stato più altoper uno dei Paesi più colpiti al mondo. Il totale dei contagiati oggi è salito a 14.991. Il ministro della Salute ha fatto un appello alla nazione: “Vi prego di prendere sul serio questo virus e di non viaggiare per nessun motivo”. Tutto è iniziato nella città di Qom, ma ora è Teheran l’area più flagellata.

Mille casi negli Stati del Golfo

Il Libano ha registrato 99 casi di coronavirus, alcuni dei quali in arrivo da Milano, dal Regno Unito e altri dall’Iran. Kuwait, Qatar e Arabia Saudita hanno chiuso i confini per due settimane, ristoranti e luoghi di intrattenimento. Gli Emirati Arabi Uniti non hanno ancora emesso alcuna ordinanza se non quella di fermare la concessione dei visti di ingresso da mercoledì. Il Bahrein ha migliorato lo screening all’arrivo e richiede a tutte le persone che entrano nel Paese un autoisolamento di 14 giorni. Ha registrato la sua prima morte oggi. Emirates ha dichiarato che per ora non sospenderà i voli.

Impennata in Africa: 327 casi in 27 Paesi

Il numero dei casi contagiati da coronavirus è stato aggiornato oggi dall’Oms. Il 12 marzo erano 10 Paesi, oggi quelli che registrano casi positivi di Covid-19 sono 27. L’Egitto è il Paese più colpito, con 110 persone. In Kenya un negozio che vendeva falsi kit per il virus, è stato chiuso dalle forze dell’ordine. Primo caso in Tanzania: una signora tanzaniana di 46 anni, arrivata ieri dal Belgio con Rwanda Air.

A Las Vegas chiusi i casinò

La paura della diffusione del contagio spinge l’America, dove i contagiati hanno superato le 3.400 unità e le vittime sono 65, a prendere misure finora mai viste. A Las Vegas  a partire dal 17 marzo e per almeno due settimane chiudono i casinò di Wynn Resorts e Mgm Resorts International, fra i quali il Bellagio, il Mandalay Bay, e il Mirage. “È chiaro che questa è una crisi di salute pubblica che richiede un’azione collettiva se vogliamo rallentarne l’avanzata”, afferma Mgm. “La salute dei nostri ospiti e dei dipendenti è la prima preoccupazione”.

Bar e ristoranti chiusi a New York e Los Angeles

Chiusure e restrizioni in tutto il Paese: a New York da domani chiusi cinema, ristoranti e bar. Lo ha annunciato il sindaco Bill de Blasio, sottolineando che potranno funzionare solo con le ordinazioni a portare via o per le consegne a casa. Anche Los Angeles ha seguito la stessa linea nel tentativo di limitare i contagi. Lo stop agli studi di Hollywood era già arrivato due giorni fa. La Abc ha documentato una lunghissima fila in California di persone in attesa di entrare al supermercato Costco, nonostante le ripetute assicurazioni che nessuno corre il rischio di rimanere senza cibo.

E non sono solo questi i provvedimenti: nella notte il vicepresidente americano Mike Pence ha annunciato nuove misure da attuare a livello federale, che vanno dal coprifuoco alla chiusura di esercizi pubblici. Intanto tutti gli eventi oltre 50 persone devono essere rinviati o cancellati per otto settimane: lo prevedono le nuove raccomandazioni dei Cdc, la massima autorità sanitaria federale degli Usa.

Folla a Disneyworld: il tweet indignato di Abigail Disney

“Ma mi state prendendo in giro?”, Così Abigail Disney, nipote del cofondatore della Disney, Roy Disney, ha commentato la folla di ieri sera in Florida al Disney Magic Kingsom, in occaisone di uno spettacolo pirotecnico.

La nipote di Walt Disneyha ritwittato un post della Wdw News, non affiliato a Disney World, provocando l’indignazione di migliaia di utenti. Anche perché era stato annunciato che il parco divertimenti avrebbe chiuso da domenica. La Reuters, che ha diffuso la notizia, non ha ancora ricevuto risposte dalla Disney, e rimane da verificare se la folla di gente nelle immagini risalga effettivamente a domenica sera.


Postitivo Wilkins: il presentatore tv che incontrò la moglie di Hanks

Il conduttore televisivo australiano Richard Wilkins che incontrò il 7 marzo Rita Wilson, la moglie di Tom Hanks risultata positiva al test insieme al marito, ha annunciato su Twitter che anche lui è positvo: “Sto bene e non ho sintomi”.

Frontiere chiuse in Argentina, Perù e Honduras

L’Argentina è formalmente in ‘lockdown’ per il coronavirus e ha chiuso le frontiere, anche ai Paesi vicini sudamericani. Il bando su tutti gli ingressi resterà in vigore fino al 31 marzo. Lo ha annunciato il presidente Alberto Fernandez durante un conferenza stampa. Stesso provvedimento è stato preso anche in Perù. Nel Paese sono stati confermati 71 casi di coronavirus. Honduras chiuso per 7 giorni: settore privato e pubblico. I casi registrati sono 6.

Prima vittima in Messico

In Messico c’è stata la prima vittima, secondo quanto riportato daI media locali che citano fonti vicine alla persona deceduta. Si tratta dell’imprenditore Jose Kuri che è stato trovato positivo al coronavirus dopo un viaggio negli Stati Uniti.

Nuova Zelanda, Banca centrale taglia i tassi

Sulla scia della Fed, la Banca centrale della Nuova Zelanda ha tagliato i tassi di interesse dall’1 allo 0,25% per mitigare l’impatto economico del coronavirus. Il Paese, che ha imposto una quarantena obbligatoria di 14 giorni a tutte le persone che entrano durante il fine settimana, ha registrato finora 8 casi di coronavirus. Da parte sua, l’Australian Reserve Bank cioè la Banca centrale australiana ha annunciato che acquisterà titoli di Stato nei mercati secondari e che effettuerà operazioni per garantire la liquidità del mercato.


Sospesi i viaggi di Tui, la più grande agenzia del mondo

Il 90% dei viaggi del gigante del turismo tedesco, è stato sopeso. Tui è un gruppo industriale con sede nella città di Hannover, ed è la più grande compagnia di viaggi e turismo del mondocon 70mila dipendenti in tutto il pianeta.

Aumentano i casi alle Maldive

Salgono i casi di coronavirus alle Maldive dove altre tre persone sono state trovate positive portando il numero totale a 13. Lo riporta la Bbc. Si tratta di turisti o lavoratori stranieri. Il governo locale ha già deciso restrizioni all’ingresso per chi arriva dall’Italia, Spagna, Germania, Francia, Corea del Sud, Cina e Bangladesh.

La Spagna mette la sanità privata al servizio del Sistema Nacional de Salud

Impennata nei numeri nel Paese iberico, il secondo più colpito in Europa dopo l’Italia. Si sono registrati quasi mille casi in più di coronavirus nelle ultime 24 ore. Anche in Europa si susseguono le misure senza precedenti: in Spagna il governo ha deciso di mettere la sanità privata al servizio del Sistema Nacional de Salud, il sistema sanitario nazionale. Il ministro della Salute, Salvador Illa, lo ha annunciato comparendo di fronte alla stampa nella notte, insieme ai quattro ministri designati per la gestione dell’emergenza creata dal dilagare del nuovo coronavirus. Le aziende con materiale sanitario avranno 48 ore di tempo per informare l’esecutivo su cosa hanno a disposizione. E saranno le comunità autonome, l’equivalente delle regioni italiane, che potranno disporre di “tutti i mezzi” necessari del sistema privato per far fronte all’epidemia. Il coronavirus continua ad avanzare in Spagna, che sembra destinata a seguire le orme dell’Italia quanto ai numeri di contagio. I decessi sono già 288, la gran parte a Madrid (tre su quattro rispetto all’intero Paese). I casi solo ieri sono stati 2.000 in più, per un totale di 8.753.

“È evidente che dovremo prorogare questa situazione, vedremo con quali mezzi, perché non credo che vinceremo questa battaglia in 15 giorni”, ha detto il ministro dei Trasporti José Luis Abalos, in una intervista all’emittente Rne subito rilanciata da tutti i media spagnoli. Secondo il ministro, è possibile che in futuro si debbano adottare provvedimenti ancora più restrittivi, ma molto dipenderà dalla responsabilità dei singoli cittadini.

Il virus e i potenti

Marine Le Pen è in autoisolamento nella sua abitazione come misura “precauzionale”, dopo essere stata in contatto la scorsa settimana con Christian Jacob, il leader di Les Républicains, risultato positivo al Covid-19. Secondo quanto riportano i media francesi, citando l’entourage della Le Pen, la leader del rassemblement National non presenta “nessun sintomo” della malattia.

Frans Timmerman, il vicepresidente della Commissione europea, si auto-isola fino al 20 marzo dopo l’incontro con un ministro francese che successivamente si è rivelato positivo per il coronavirus.

L’ex primo ministro australiano, Julia Gillard, si è isolata da sola dopo aver abbracciato Sophie Grégoire Trudeau in un evento a Londra una settimana prima che la moglie del primo ministro canadese Justin Trudeau risultasse positiva per Covid-19. Gillard e Grégoire Trudeau hanno entrambe partecipato all’evento “We Day a Wembley Arena” il 4 marzo. Il video dell’evento le ha mostrate mentre si salutavano sul palco con un abbraccio. Il portavoce di Gillard ha detto che sta bene e che si è auto-isolata per precauzione.

https://www.repubblica.it/esteri/2020/03/16/news/coronavirus_per_la_prima_volta_i_morti_nel_mondo_superano_quelli_della_cina-251405083/
(Visited 15 times, 1 visits today)