Coronavirus in Sabina, l’appello del sindaco: “Storditi e spaventati, ma siamo uniti”

“Non è una battaglia semplice quella che si sta combattendo, e siamo tutti storditi e spaventati, ma per questo è il momento di essere una comunità unità, forte e responsabile; noi ci siamo”. In questo modo si è voluto rivolgere alla sua cittadinanza, avvolgendola con “un forte abbraccio” e tranquillizzandola, il sindaco di Poggio Nativo, Veronica Diamilla nell’annunciare”il primo caso soggetto positivo covid-19 nel nostro comune”. Infatti, prosegue Diamilla in un post ufficiale, “la direzione sanitaria Asl Rieti ci ha appena ufficializzato che nel Comune di Poggio Nativo è stato riscontrato un caso di soggetto positivo al Covid-19 in sorveglianza domiciliare”; pertanto, prosegue, “sono state già attivate tutte le procedure necessarie e avviata l’indagine epidemiologica per tracciare i contatti e prevenire il contagio; comprendo l’ansia e la preoccupazione ma bisogna semplicemente rimanere calmi e continuare a seguire le prescrizioni della quarantena; il pensiero va innanzitutto alla persona contagiata in sorveglianza domiciliare con l’augurio di una rapida e pronta guarigione”. Ovviamente, precisa poi il primo cittadino di Poggio Nativo, “è necessario che chi abbia ricevuto indicazioni dalle autorità sanitarie di isolamento per contatto o preventivo lo rispetti e non esca di casa; per qualunque necessità di contattare: comune (0765/872025), sindaco (392/4646090) o cicesindaco (335 1975392), in caso mancata risposta whatsapp o sms. Intanto – aggiunge sempre Diamilla –, il Comune sta attivando il Coc, per affrontare la situazione coordinandoci con Protezione civile, Asl Rieti, Polizia locale e forze dell’ordine, ma ripeto ogni cittadino, ancor più oggi, è chiamato ad adottare le misure indicate dal Ministero della Salute e in caso di febbre, tosse, perdita gusto e olfatto non recarsi al pronto soccorso ma contattare: medico di famiglia, o i numeri 1500 (Ministero Salute) – 800118800 (Regione Lazio)”. Infine, conclude Diamilla “vi daremo puntuali aggiornamenti ed informazioni su eventuali sviluppi, ma vi chiedo col cuore di non ricercare e diffondere false informazioni che creano confusione e panico”. A quanto si è appreso, pare che anche il caso di Poggio Nativo sia collegato al focolaio di Nerola.

https://corrieredirieti.corr.it/news/sabina/1546128/rieti-poggio-nativo-sabina-primo-caso-contagio-emergenza-cornavirus-appello-sindaco-diamilla.html
(Visited 361 times, 1 visits today)