Coronavirus, la Baviera dichiara stato di calamità. Caos in Francia per 30mila turisti inglesi bloccati nelle stazioni sciistiche

Il numero dei contagi e dei morti nel mondo supera quelli in Cina. Secondo l’ultimo bollettino diffuso dalla Johns Hopkins University i casi nel mondo sono 87mila contro gli 80.860 dichiarati dalle autorità cinesi. Anche le persone morte fuori dalla Cina sono di più: 3.241 oggi, contro 3.208 vittime in Cina

Usa

New York e Los Angeles hanno deciso di abbassare le serrande di cinema, bar, ristoranti e teatri per contenere il contagio da coronavirus. Negli Stati Uniti sono saliti a 3400 i casi, almeno 65 le vittime. A chiudere saranno gli Stati di California, Ohio, Illinois, Massachusetts e Washington. Il vicepresidente Mike Pence ha annunciato nuove misure per contenere il virus, la chiusura degli esercizi potrebbe estendersi a tutto il Paese.

I candidati dem Joe Biden e Bernie Sanders hanno condannato la gestione dell’emergenza dell’amministrazione Trump. «Il presidente Usa sta minando e indebolendo la posizione di medici e scienziati che cercano di aiutare il popolo americano», ha detto Sanders. La Federal Reserve americana, a sorpresa, ha tagliato taglia i tassi a 0-0,25%  e ha annunciato un programma di acquisto di bond del valore di 700 miliardi di dollari. «La Fed è pronta a usare il potenziale completo dei suoi strumenti per sostenere il flusso di credito per le famiglie e le imprese e per rafforzare i suoi obiettivi sull’occupazione e la stabilità dei prezzi», si legge nel comunicato. Crollano i future di Wall Street.

Caos in Francia per i turisti inglese

Circa 30mila turisti inglesi devono essere urgentemente rimpatriati dalle stazioni sciistiche francesi dopo la chiusura degli impianti a causa del coronavirus. La compagnia di vacanze Neilson ha chiesto al governo inglese “misure d’emergenza” per far tornare a casa i turisti che sono rimasti bloccati dopo che il governo francese ha deciso di introdurre misure più drastiche per contenere il contagio.

Germania

La Baviera ha dichiarato lo stato di calamità «da subito». Lo ha detto il ministro presidente Markus Soeder. La Baviera ha anche stanziato 10 miliardi di fondi per far fronte all’emergenza e ha sospeso il vincolo del freno al debito.

La Germania ha deciso di chiudere i confini con Francia, Svizzera e Austria per frenare la diffusione del virus. Dovrebbe essere garantita la circolazione di merci e gli spostamenti dei pendolari, secondo quanto riportano i media tedeschi. Al momento sono 5mila le persone contagiate nel Paese.

Fca sospende produzione in Europa

Fca e Maserati sospenderanno temporaneamente la produzione in Europa almeno fino al 27 marzo. Chiuderanno in Italia Melfi, Pomigliano, Cassino, le carrozzerie di Mirafiori, Grugliasco e Modena; all’estero le fabbriche di Kragujevac in Serbia e Yychy in Polonia.

Cina

La Cina ha riportato 16 nuovi casi, quattro a Wuhan, mentre 12 nuovi contagi riguardano persone di ritorno dagli altri Paesi. Quattordici le nuove vittime, tutte nella provincia di Hubei. I pazienti dimessi dagli ospedali nelle scorse ore sono stati 838, il tasso di guarigione è salito all’83,8%. Cala del 13,5 la produzione industriale in Cina, -20,5% le vendite al dettaglio; -24,5% gli investimenti in attività fisse. In calo anche le borse cinesi, con Hong Kong che perde oltre il 2%.

Corea del Sud

Scende al minimo il tasso di nuovi contagi in Corea del Sud dove sono risultate positive altre 74 persone. Il totale dei casi è 8236, 75 i morti, 1137 i guariti, la percentuale delle persone dimesse sale così al 13,8%. 

Argentina

Anche l’Argentina ha deciso di chiudere le frontiere in ingresso e le scuole fino al 31 marzo. Lo ha annunciato il presidente Alberto Fernandez. Il divieto d’ingresso non riguarda i cittadini argentini e gli stranieri che hanno residenza in Argentina.

Messico

Il Messico registra la sua prima vittima per il coronavirus. Si tratta dell’imprenditore Jose Kuri, di recente rientrato dagli Stati Uniti. 

Rientra il comandante della Diamond Princess

Sta per rientrare in Italia il comandante della nave da crociera Diamond Princess, Gennaro Arma. «Sono molto felice di rientrare nel nostro Paese insieme agli altri ragazzi italiani del mio equipaggio e di riabbracciare finalmente la mia famiglia. Abbiamo vissuto momenti impegnativi a bordo. Abbiamo ricevuto tante dimostrazioni di supporto e affetto e ringrazio tutti per esserci stati vicini», ha detto il comandante. Arma, dopo essere sbarcato dalla nave, è stato per due settimane in quarantena in Giappone ed è risultato negativo al test.

In Francia 5.400 positivi e 120 morti

Sono 900 i nuovi contagi registrati in un solo giorno in Francia. Il totale dei pazienti positivi nel Paese è ormai di 5.400 positivi. Lo ha annunciato il ministro della Salute, Olivier Véran, aggiungendo che si contano altri 28 decessi, per un totale di 120 morti.

Spagna

Sono circa 2mila i nuovi casi di coronavirus in Spagna e un centinaio le nuove vittime. I contagi salgono così a 7.753, mentre i morti sono 288. La Spagna chiude i battenti per le prossime due settimane, ricalcando sostanzialmente le misure finora adottate dall’Italia. E schiera l’esercito, che ha iniziato a pattugliare le strade di Madrid e di altre città spagnole nei luoghi dove si possono creare assembramenti come le stazioni di treni e autobus. La prima a scendere in campo, scrive El Pais, è stata l’Unità militare per le emergenze che è in grado anche di fare la sanificazione dei luoghi se necessario.

Con i contagi che ormai hanno coinvolto anche il governo, dalla ministra Montero alla moglie del premier Padro Sanchez, il governo ha deciso di vietare ogni spostamento se non per motivi inderogabili, come l’acquisto di alimentari o farmaci. Chiuse tutte le attività commerciali, escluse quelle che forniscono beni di prima necessità, mentre le scuole proseguono lo stop cominciato qualche giorno prima. Contagi anche nel Valencia: cinque persone sono risultate positive tra giocatori e tecnici.

Austria

L’Austria chiude tutto, seguendo il modello italiano. Negozi e ristoranti – che secondo una prima bozza potevano invece restare aperti fino alle ore 15. Lo stop riguarda anche parchi giochi e campi sportivi. Consentiti solo, come da noi, gli spostamenti inderogabili. Lo ha annunciato il cancelliere Sebastian Kurz durante una seduta straordinaria del parlamento che deve approvare i provvedimenti che entreranno in vigore a mezzanotte. Previsto anche lo stop dei voli di linea verso Russia, Ucraina e Gran Bretagna. Il Tirolo ha preso la drastica misura di allontanare i non residenti nel land. Lo riporta un’ordinanza, citata da Apa, secondo la quale «devono “immediatamente” lasciare il territorio gli austriaci che non hanno la loro residenza oppure il loro domicilio in Tirolo, ad eccezione di coloro che si trovano qui per lavoro». Anche l’ingresso sarà consentito soltanto ai residenti e ai lavoratori.

E per affrontare l’emergenza sanitaria del coronavirus l’Austria richiamerà un certo numero di cittadini che in passato hanno svolto il servizio di leva
militare oppure il servizio civile, dice ancora Kurz, durante la seduta straordinaria del parlamento a Vienna. Oltre a ex militari, viene richiamato chi negli ultimi cinque anni ha svolto il servizio civile. Sarà inoltre prolungata la durata di chi sta facendo il servizio civile e la leva.

Repubblica Ceca

Tutta la Repubblica Ceca sarà messa in quarantena per contrastare la diffusione del virus. Lo ha annunciato il premier Andrej Babis secondo quanto riportato dall’agenzia Ctk. Nel Paese si contano 214 persone positive, un aumento di 25 casi rispetto a ieri, 14 marzo.

https://www.open.online/2020/03/16/coronavirus-news-mondo-16-marzo/
(Visited 23 times, 1 visits today)