Coronavirus, la proposta di Azione studentesca: “Esami di maturità, commissione interna e programmi snelli”

L’emergenza Coronavirus sta colpendo anche il mondo della scuola. Studenti, professori alle prese con un nuovo approccio all’istruzione ma gli esami di maturità sono alle porte e allora molti si domandano come fare. Una proposta arriva da Azione Studentesca Rieti: “Per la maturità commissione interna e snellimento del programma”. Mentre il governo è alle prese con il famigerato decreto “Cura Italia”, di cui non conosciamo che qualche bozza perché non ancora pubblicato in Gazzetta Ufficiale, gli studenti di tutto il Paese aspettano lumi sul loro futuro scolastico. A preoccupare sono soprattutto gli esami di maturità, su cui il Ministro Azzolina, che ieri ha esortato i docenti a proseguire con la didattica a distanza, non proferisce parola. “Dobbiamo essere lucidi e considerare ogni scenario, incluso quello che la riapertura delle scuole slitti di nuovo, compromettendo buona parte dell’anno scolastico” esordisce Pietro Scasciafratte, responsabile provinciale di Azione Studentesca. “Pertanto urgono provvedimenti che facciano chiarezza sulla maturità. Si potrebbe iniziare  dallo snellimento del programma da portare all’esame e dalla costituzione di sole commissioni interne. Bisogna tutelare gli interessi degli studenti ma anche quelli dei docenti, oggi alle prese con metodi didattici incerti, spesso mutevoli da classe a classe” conclude Azione Studentesca Rieti.

https://corrieredirieti.corr.it/news/cronaca/1529380/rieti-emergenza-coronavirus-scuola-lezioni-esami-maturita-proposta-azione-studenesca.html
(Visited 42 times, 1 visits today)