Coronavirus, l’infettivologo Bassetti ricalibra il tiro «Volevo rassicurare, non banalizzare» «Molti hanno visto nel mi