Coronavirus, spesa e farmaci a casa: ecco i servizi attivati e i numeri ai quali rivolgersi

Spesa più agevole contro il coronavirus. Comuni, associazioni e commercianti pontini solidali con le persone in condizioni di disagio. A Latina Conad ha attivato un servizio gratuito di consegna a domicilio rivolto agli over 75 e a persone inabilitate. L’iniziativa è stata promossa dall’assessore alle Attività produttive Simona Lepori e dal presidente di Confcommercio Latina Valter Tomassi. Per usufruire del servizio Conad basta comporre un numero telefonico (questi i recapiti dedicati: 375.535.2058; 349.451.6117; 320.840.6188; 388.478.3846; 320.630.7729) e comunicare la lista della spesa in maniera dettagliata, completa di quantità e fornire la propria identità, domicilio e numero di telefono. L’ordinativo sarà recapitato direttamente a casa. Conad, sempre per gli over 75 e persone inabilitate, ha intrapreso la stessa iniziativa anche in altri comuni, a Terracina, Cisterna, Sezze, Cori, Priverno e Sonnino. Nel capoluogo pontino anche Carrefour si sta organizzando nella stessa direzione alla luce di un primo incontro in Comune che si è tenuto martedì sera alla presenza del sindaco Damiano Coletta, dell’assessore Lepori e del presidente Tomassi. Ad Aprilia il servizio di consegna di generi alimentari per persone e nuclei familiari in condizioni di bisogno e impossibilitati a recarsi di persona presso supermercati e minimarket è affidato al coordinamento del segretariato sociale. Contattando lo 06 92018612 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e il martedì e il giovedì anche dalle 15 e 30 alle 17 e 30), oppure il numero verde del Pronto Intervento Sociale 800 090 221 (attivo H24), è possibile ricevere la spesa. Una sola raccomandazione: telefonare sono in caso di oggettivi impedimenti.
Il sindaco Antonio Terra invita gli apriliani ad attivare reti di vicinato in grado di sopperire alle difficoltà di spostamento, ferme restando le prescrizioni sanitarie diramate in questi giorni su mascherine, guanti e distanze di sicurezza. Terra inoltre, invita i negozianti ad attivare servizi di consegna a domicilio dei prodotti, in modo tale da risolvere collettivamente anche questa criticità. «Gli anziani e le persone con fragilità sanitarie residenti nel comune di Cori e Giulianello possono prenotare la spesa alimentare e il ritiro dei farmaci chiamando il numero 335/5342197 tutti i giorni dalle 9 alle 14», fa sapere il sindaco Mauro de Lillis ringraziando i volontari della Protezione civile di Cori che si sono messi a disposizione della comunità anche per questa emergenza. Protezione civile in prima linea per la consegna a domicilio della spesa anche a Sabaudia: «E’ attivo il servizio di spesa e acquisto medicinali a domicilio o ogni altra necessità, per tutte le persone con più di 65 anni o affette da patologie residenti nel territorio comunale. Per fruire del servizio è possibile contattare il numero 348-6632145, tutti i giorni (sabato e domenica compresi) dalle 8 alle 16», ha comunicato il sindaco Giada Gervasi. Per gli anziani e le persone con fragilità sanitaria residenti a Priverno che ordinano la spesa alimentare e i farmaci, avranno modo di avvalersi, come disposto dal sindaco Anna Maria Bilancia, della Croce Rossa e Pro Loco che invieranno i propri volontari per la consegna (0773 912444, tutti i giorni dalle 9 alle 14). A Minturno, in favore degli anziani soli e dei disabili, il gruppo comunale di Protezione civile è operativo per la consegna alimenti e farmaci. Basta telefonare allo 0771/614988. A Terracina è scesa in campo l’associazione La Marna con un servizio di volontariato e assistenza sul territorio, a favore di persone anziane e di quanti avessero necessità di servizi o beni di prima necessità. E’ possibile contattare i seguenti recapiti: 328.246.7292; 349.851.0696; 339.809.1367.

https://www.ilmessaggero.it/latina/coronavirus_spesa_farmaci_latina_servizi-5106690.html?fbclid=IwAR3lvo90sojm5_oxXjDCoA12XsbIqYYwBhD4Xwf-m8vhp_oSfNuTaaCtyc0
(Visited 10 times, 1 visits today)