Coronavirus, test sierologici a tappeto nel Lazio dopo che sarà dato il via libera al metodo

Coronavirus, test sierologici a tappeto nel Lazio dopo che sarà dato il via libera al metodo. Lo ha annunciato l’assessore alla sanità Alessio D’Amato durante la seduta della commissione sanità del consiglio regionale del Lazio che si è riunita in teleconferenza giovedì 2 aprile.

“Stiamo consegnando – ha detto D’Amato – i primi 500 kit per la telesorveglianza, attraverso i quali potranno comunicare non solo le rilevazioni della temperatura corporea ma anche l’ossimetria, un dato importante per valutare le condizioni del paziente”.

Tema centrale dell’audizione sono stati i tamponi e i test sierologici. “Abbiamo aumentato la qualità dei tamponi che effettuiamo ogni giorno, aumentando i laboratori dedicati, siamo arrivati a 41.715, di cui oltre 8.000 sul personale sanitario. Dobbiamo coprire integralmente tutti gli operatori a rischio. Sul versante dei test sierologici, come è noto, sono state avviate due sperimentazioni dall’Università di Tor Vergata (sul personale sanitario) e dallo Spallanzani (sulla popolazione di Nerola e Contigliano). Stiamo aspettando la validazione scientifica di questo tipo di analisi, che non dà notizie sulla malattia in sé (per quello serve il tampone), ma sul fatto che il soggetto sia venuto o meno a contatto con il virus e abbia sviluppato gli anticorpi. Quando avremo la conferma scientifica avvieremo una campagna a tappeto su tutto il Lazio, vogliamo arrivare a coprire tutta la popolazione”.

https://corrierediviterbo.corr.it/news/coronavirus/1555239/coronavirus-lazio-test-sierologici-tappetto-annuncio-assessore-regionale-alla-sanita-alessio-d-amato.html
(Visited 8 times, 1 visits today)