• Mer. Nov 25th, 2020

Ciadd News Radio e TV

Per info tel 320 221 74 20 e-mail ciaddsrl@gmail.com

Corvi in Vaticano, inchiesta chiusa prima del Giubileo

DiPasquale Stavola

Nov 10, 2015

image

Oggi Francesco a Firenze per il Convegno della Chiesa italiana Bagnasco: “Qualcuno ha tradito la sua fiducia ma il Papa non è solo”

Dopo le parole del Papa all’Angelus di domenica, la vicenda «Vatileaks 2» continua a rimanere sullo sfondo dell’attività di Francesco. Secondo indiscrezioni di Oltretevere, gli inquirenti vaticani sarebbero intenzionati a chiudere l’inchiesta prima dell’inizio dell’Anno Santo, l’8 dicembre. Le indagini proseguono, sono state ascoltate altre persone informate sui fatti ma non risultano nuovi indagati.

Uno degli argomenti più controversi del nuovo Vatileaks è quello della ristrutturazione dell’appartamento dell’ex Segretario di Stato Bertone. Ieri a Radio 24 ne ha parlato anche Giuseppe Profiti, ex presidente della Fondazione Bambin Gesù, che ha confermato la scelta di pagare i lavori con i soldi della Fondazione: «Sì perché lì – ha motivato – avremmo realizzato, nel successivo triennio, le maggiori iniziative della Fondazione, quelle con il più elevato ritorno economico». Una scelta che il manager rifarebbe perché «nel 2013 gli eventi per la Fondazione che hanno visto la partecipazione del Segretario di Stato hanno determinato, nell’anno successivo, un incremento della raccolta fondi di oltre il 70%. Siamo passati da una raccolta di poco più di 3 milioni a oltre 5 milioni all’anno. Certo che lo rifarei, con questi risultati. Io – ha aggiunto – non ho ricevuto nessun ordine» in merito alla ristrutturazione. «L’investimento era proprio una delle azioni del piano di marketing».

E chissà se Francesco aveva in mente il caso dei corvi quando ha aggiunto a braccio una breve frase, durante l’omelia della Messa nel corso della quale ha conferito l’ordinazione episcopale a mons. Angelo De Donatis, nuovo vescovo ausiliare di Roma, nella basilica di S. Giovanni in Laterano. Riferendosi alla necessità di ascoltare i fedeli, Francesco ha detto «molte volte ci vuole tanta pazienza… ma il Regno di Dio si fa così».

Intanto intorno al Papa si è stretta la Cei. Ieri è iniziato a Firenze il Convegno Ecclesiale al quale parteciperà oggi il Pontefice, dopo una breve visita a Prato. Il presidente dei vescovi italiani, card. Bagnasco, ha avuto parole chiare di sostegno a Francesco: «Tutto questo – ha detto riferendosi al furto di documenti – ha causato grande dispiacere» soprattutto perché «qualcuno ha tradito gravemente la fiducia del Papa». Che, ha aggiunto, «non è assolutamente solo».

http://www.iltempo.it/cronache/2015/11/10/corvi-in-vaticano-inchiesta-chiusa-prima-del-giubileo-1.1477484

(Visited 21 times, 1 visits today)