Crittografia, la NSA preferisce l’entrata principale

images

 

L’intelligence statunitense torna sulla questione sicurezza e backdoor informatiche parlando di chiavi crittografiche condivise tra le varie agenzie federali, “mirroring” di account sotto indagine e tutto quanto

Roma – Negli Stati Uniti si continua a discutere di tecnologie crittografiche e della presunta necessità di garantire sempre e comunque l’accesso ai dati dell’utente da parte delle autorità federali, e se la politica di Washington si dichiara ignorante in materia, l’intelligence non teme di sfornare idee a dir poco surreali.

Michael Rogers, responsabile di un’agenzia a tre lettere (NSA) oramai divenuta famigerata con lo scandalo Datagate, è tornato a parlare delle backdoor per l’accesso ai dati cifrati – questione in cui l’atteggiamento degli USA si esercita in maniera ambivalente – squalificando l’idea di un entrata secondaria ai sistemi informatici e gadget mobile.

http://punto-informatico.it/4240155/PI/News/crittografia-nsa-preferisce-entrata-principale.aspx

(Visited 14 times, 1 visits today)