Da videosorveglianza a controllo remoto caldaie tra le novità 2017

Le spese per rendere più sicure le abitazioni quest’anno godranno di un trattamento fiscale ‘di favore’. Per avere case più sicure è infatti riconosciuto un credito d’imposta (relativamente alle spese sostenute nel 2016) per chi ha montato impianti di videosorveglianza per tenere sotto controllo l’abitazione. Impianti spesso collegati anche alle centrali delle forze dell’ordine.

Ma anche le spese per il risparmio energetico trovano spazio in dichiarazione. Arriva infatti la detrazione del 65% delle spese sostenute per l’acquisto e la messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento, acqua calda, climatizzazione. Cioè di quesgli impianti che possono, ad esempio, essere attivati tramite smartphone e che consentono di climatizzare casa pochi minuti prima dell’arrivo.

Alle giovani coppie, anche conviventi di fatto da almeno 3 anni che nel 2015 o nel 2016 hanno acquistato un immobile da adibire ad abitazione, è riconosciuta infine la detrazione del 50% delle spese per l’acquisto di mobili nuovi destinati all’arredo.

 

http://www.ansa.it/sito/notizie/economia/2017/04/21/da-videosorveglianza-a-controllo-remoto-caldaie-tra-le-novita-2017_9b6f77a6-8c03-472c-9565-4ec0371c7935.html

 

(Visited 10 times, 1 visits today)