• Sab. Dic 5th, 2020

Ciadd News Radio e TV

Per info tel 320 221 74 20 e-mail ciaddsrl@gmail.com

Di Mattia Gulinazzo23 Aprile 2016I consigli per eliminare il tartaro in maniera naturale

DiPaul Polidori

Ott 11, 2016

Un’alimentazione eccessivamente ricca dizuccheri, acidificanti, alimenti raffinati egrassi dannosi favorisce la formazione deltartaro sui denti. L’igiene orale è certamente importante per combattere la comparsa della placca batterica, ma non sarebbe poi così necessaria se ognuno consumasse frutta e verdura crude in quantità sufficiente. Anche il caffè, il tè nero e il tabacco ne facilitano la comparsa, ma c’è davvero bisogno di prevenirne la formazione?

, e non solo dal punto di vista estetico. L’accumulo di batteri può infatti provocare delle infiammazioni delle gengive che possono sfociare nella gengivite. Per combattere il tartaro, dunque, sono consigliati la frutta e le verdure crude, oltre che l’acqua di mare, naturale rimineralizzante e alcalinizzante che aiuta a pulire e a rafforzare i denti. Sono consigliati anche il coenzima Q-10 e l’argilla bianca per combattere il tartaro.

Rimedi naturali e igiene orale per combattere il tartaro

Importanti anche gli sciacqui con olio di semi di girasole, utili per pulire i denti, e consigliati inoltre in caso di infezioni orali, gengiviti, denti scuri e denti deboli. Si può utilizzare, per sbiancare e pulire la dentatura, oltre che per prevenire malattie orali, anche il carbone attivo (è fondamentale che sia di origine vegetale). Per giovare del suo effetto sarà sufficiente spazzolare i denti con questa polvere per due minuti. È inoltre fondamentale non abusarne, poiché alla lunga potrebbe danneggiare lo smalto dei denti.

L’acqua ossigenata e il bicarbonato di sodio sono altri due rimedi naturali efficaci. La prima si può utilizzare ogni 10-15 giorni aggiungendone tre gocce sullo spazzolino. Il secondo, invece, che inoltre aiuta a prevenire l’acidità, per un massimo di due volte al mese .

Da non tralasciare, ovviamente, anche tutti quei consigli legati a una corretta igiene dentale quotidiana. Si tratta dunque di lavarsi bene i denti dopo ogni pasto, usare preferibilmentedentifrici naturali meno aggressivi per il pH della bocca, utilizzare il filo interdentale ogni sera prima di andare a dormire, usare anche collutori orali (si possono preparare anche in maniera naturali con un infuso di timo e menta, o con acqua marina diluita in due parti e mezza di acqua naturale). Infine, qualora vi sia del tartaro sedimentato da molto tempo, si consiglia di rivolgersi a un odontoiatra per programmare una pulizia dentale.

 

donna-usa-filo-interdentale-per-togliere-il-tartaro-780x450

http://www.thesocialpost.it/2016/04/23/i-consigli-per-eliminare-tartaro-in-maniera-naturale/

 

(Visited 5 times, 1 visits today)