Differenze tra Cristianesimo e paganesimo

S.Paolo ricorda come in Cristo si incarnò la divinità: il cristianesimo adora Dio nell’uomo. Adorare e vener Dio nell’uomo è venerare l’uomo come Dio. Ebrei e Musulmani trovan ciò scandaloso. Se venero Dio nella ragione venero Dio come essere razionale = venero la ragione. Se venero Dio nell’uomo venero l’uomo stesso. Se calo Dio nell’uomo sopprimo di fatto la sua differenza con l’uomo. Anche se l’uomo è l’abito di Dio, non si trascende l’essere umano. Dietro un Dio che ha la sua immagine nell’uomo non può celarsi altro contenuto che l’essere umano. Se il cristianesimo è autodivinizzazione dell’uomo, come si distingue dal paganesimo? Il paganesimo venera le qualità, il cristianesimo l’essenza dell’uomo. Il paganesimo non divinizza l’uomo in quanto uomo, ma l’uomo in quanto grande artista, imperatore ecc..anche come uomo ma solo per accidente. Il pagano è quindi idolatra perchè non si innalza fino all’essenza dell’uomo in quanto tale, ma divinizza alcune sue immagini, determinate proprietà e individualità. E’ politeista perchè le proprietà da lui cantate sono di molti uomini. Il cristianesimo è monoteista perchè l’essenza dell’uomo è una sola. Il pagano ha divinità sessuate e nazionali, ma davanti al Dio cristiano tutti sono uguali. Questo Dio è l’uomo, assoluta identità e indifferenza di tutte le differenze e opposizioni. Divinizzando uomini il pagano dimostra che per lui l’uomo non è Dio, e che vuole bensì fare dell’uomo Dio, ma non ci riesce perchè comincia dall’uomo. Il cristianesimo non divinizza nessuno, la divinità dell’uomo è per lui scontata. Gli uomini ereditano la nobilità della divinità dal loro padre, l’uomo. Nel paganesimo se la conquistano coi meriti. Umiltà cristiana vs superbia pagana. Quanto più un uomo è nella sua essenza (cristiano) tanto meno è nell’immaginazione (nel pagano l’immaginazione sostituisce la mancanza di realtà). L’essere rende modesti, il non essere presuntuosi. Nel paganesimo l’uomo è Dio solo per vanità, nel cristianesimo lo è per necessità interna. I pagani divinizzano con feste solenni alla luce, i cristiani in segreto. Il pagano viene fatto Dio, per un consulto o propria decisione, mentre il cristiano nasce Dio. Insomma i pagani divinizzavano l’uomo solo in modo illusorio e superficiale, i cristiani in modo completo e radicale. Nel paganesimo la divinità è un privilegio, nel cristianesimo un bene comune legittimo. Cristo è la fine d tutte le divinizzazioni dell’uomo perchè è Dio per tutti (i pagani divinizzarono uomini perchè i loro dei avevan già caratteri umani).

 

https://www.tesionline.it/appunto/518/1/Differenze-tra-Cristianesimo-e-paganesimo

 

(Visited 65 times, 1 visits today)