Discoteca Cocorico Chiuso Quattro Mesi per la Morte di un Ragazzo

imgres

Il provvedimento adottato in base all’articolo 100 del Tulps dopo la morte, avvenuta il 19 luglio, di Lamberto Lucaccioni, il 16enne di Città di Castello ucciso da un’overdose di ecstasy.

Il provvedimento è stato notificato all’alba di oggi, giorno di chiusura all’amministratore della società che gestisce la discoteca. Le porte del locale, a partire da lunedì 3 agosto, secondo quando disposto dal questore Maurizio Improta, saranno chiuse. Così come è una stonatura forte il diverso atteggiamento dello Stato fra due modi diversi di svago come calcio ediscoteca.

De Meis ha aggiunto anche: “Con 200 famiglie che si ritroveranno senza lavoro e purtroppo tutti noi continueremo a non avere mezzi utili per battere la logica dello sballo, logica che il Cocoricò ha sempre tentato di battere, favorendo un divertimento sano e sicuro”.

“Riteniamo che questo drammatico episodio, legato ad un’assunzione di droga esterna al locale, debba innescare una riflessione condivisa tra gestori di locali pubblici, forze politiche, organizzazioni sociali e giovanili ed anche con le famiglie, primo baluardo educativo per i giovani, per capire quale sia il punto di rottura della socializzazione dei nostri giorni”. IlCocoricò, una delle più famose discoteche italiane, dovrà restare chiuso per quattro mesi. “Ciò che è accaduto al Cocoricò, con la morte di un giovanissimo, è qualcosa che non si deve ripetere”, le parole del prefetto di Rimini, Giuseppa Strano.

http://stadio24.com/2015/3773/cocorico-chiuso-quattro-mesi-per-la-morte-di-un-ragazzo/

(Visited 8 times, 1 visits today)