• Mer. Dic 2nd, 2020

Ciadd News Radio e TV

Per info tel 320 221 74 20 e-mail ciaddsrl@gmail.com

È il giorno dell’Expo, tra festa e tensioni. Renzi: “La scommessa è far ripartire il Paese”

DiPasquale Stavola

Mag 1, 2015

X26FB3N51688-keSD-U1050110069827h-700x394@LaStampa.it

Tra poche ore inaugura l’esposizione universale di Milano. Ieri il concerto in piazza Duomo

“All’alba vincerò” ha cantato Andrea Bocelli in una piazza Duomo gremita per il concerto di apertura di Expo. E tra poche ore si scoprirà se la scommessa dell’esposizione universale è vinta. Certo l’avvio, trasmesso in mondovisione, ha voluto mostrare il meglio dell’Italia (con alcune fra le arie d’opera più conosciute) e anche del sito, con un collegamento per mostrare ai telespettatori cosa offre Expo. L’esposizione universale torna a Milano dopo 109, ed è domani che si potrà fare un primo bilancio, dopo ritardi, polemiche, inchieste e lavoro «matto e disperatissimo», 24 ore su 24, per recuperare e arrivare pronti all’apertura. «La scommessa di Expo è la ripartenza del Paese», ha detto il premier Matteo Renzi.

Corteo “No Expo”, vigilia di tensione a Milano

 

IL VIA CON IL CONCERTO

Il primo atto ufficiale è stato il concerto in Piazza Duomo a Milano. Una sfilata di vip, tra attori, amministratori delegati, politici e migliaia di cittadini hanno assistito all’esibizione di Andrea Bocelli. Sul palco Antonella Clerici, insieme a Paolo Bonolis, hanno fatto gli onori di casa per il pubblico a casa e quello presente in piazza, gli oltre tremila ospiti (fra cui la moglie di Matteo Renzi, Agnese, ma non il premier, politici come Debora Serracchiani e i ministri Maurizio Martina e Gian Luca Galletti, chef come Oldani, calciatori come Hernanes, l’ex Ct della nazionale Marcello Lippi) e gli oltre 20 mila, che hanno approfittato dello spettacolo gratuito in piedi, riempiendo piazza Duomo e anche parte della Galleria.

GLI ULTIMI RITOCCHI

Ieri è stato giorno di pulizie. Oggi degli ultimi ritocchi e, nel pomeriggio, della bonifica della polizia. A Palazzo Italia – dove bisognerà aspettare per l’ultimazione degli uffici e dell’auditorium che sarà pronto fra un paio di settimane – hanno dato la cera ai pavimenti. Nelle piazzette lungo il cardo, la via dove sorgono tutti gli edifici del Padiglione Italia, tutto inizia ad essere pronto e c’è chi ne approfitta per mangiare nei punti ristoro già funzionanti e che da domani saranno attivi.

 

Tutte le informazioni utili

 

I RITARDI

Per qualcosa bisognerà aspettare: i punti vendita di Ovs e Excelsior, con t-shirt e gadget apriranno il 18 e l’allestimento ideato da Dante Ferretti sarà completato per il 2 giugno, festa della Repubblica, quando a Milano dovrebbe arrivare anche il Capo dello Stato Sergio Mattarella, così come per la fattoria globale 2.0 dell’associazione mondiale agronomi che sarà inaugurata il 14 maggio.

http://www.lastampa.it/2015/04/30/societa/expo2015/speciale/expo-ultimi-ritocchi-prima-del-via-XeW1sXfUbNaeHUsOIRrx2N/pagina.html

(Visited 23 times, 1 visits today)