È morto Brian Dennehy, lo sceriffo di ‘Rambo’

L’attore americano aveva 81 anni. Ha recitato in ‘Il ventre dell’architetto’ e ‘Cocoon’. La figlia: “Il coronavirus non c’entra”.

L’attore statunitense Brian Dennehy, protagonista nel 1977 del clamoroso debutto sul grande schermo con il film di Richard Brooks In cerca di Mr. Goodbar e consacrato con il successo interpretando lo sceriffo Will Teasle nel film Rambo del 1982 che insegue il veterano del Vietnam John Rambo (Sylvester Stallone), è morto la scorsa notte nella sua casa nel Connecticut all’età di 81 anni. L’annuncio della scomparsa, come riferisce Hollywood Reporter, è stato dato dalla figlia Elizabeth la quale ha precisato che Dennehy è morto “per cause naturali, non legate al Covid 19”.

Dopo una lunga gavetta a teatro, Dennehy esordì trentenne in televisione interpretando uomini duri, ruoli da cattivo, personaggi di potere o corrotti. Ha recitato in telefilm come Kojak al fianco di Telly Savalas e F. Murray Abraham, Serpico, Mash e Lou Grant. Dopo l’esordio cinematografico con In cerca di Mr. Goodbar, con Diane Keaton, Richard Gere, William Atherton, Tom Berenger e Tuesday Weld, Dennehy si divide tra piccolo e grande schermo, passa da fiction come Terrore a Lakewood a serial come Dallas e Dinasty a film come Gioco sleale (1978) con Goldie Hawn e F.I.S.T. con Rod Steiger e Sylvester Stallone. Dopo il successo nel ruolo dello sceriffo Will Teasle in Rambo (1982) interpreta l’alieno nel film di fantascienza Cocoon – L’energia dell’Universo” (1985) e nel suo sequel Cocoon – Il ritorno (1988).

Pochi i ruoli da protagonista nella sua carriera: è l’architetto americano nel film di Peter Greenaway Il ventre dell’architetto (1987), il poliziotto con velleità da scrittore in Best Seller (1987) di John Flynn, il padre fattore di Richard Gere e Kevin Anderson in Gli irriducibili (1988). Ha recitato con Harrison Ford in Presunto innocente (1990) e I gladiatori della strada (1992). Sul grande schermo appare in Romeo + Juliet (1996) con Leonardo DiCaprio e Claire Daines, e Codice di sicurezza (1999).

Tra i suoi ultimi ruoli quello di Padre Joseph in Knight of Cups, il film diretto nel 2015 da Terrence Malick con Christian Bale, Cate Blanchett e Natalie Portman, candidato all’Orso d’oro al Festival di Berlino. Dennehy è stato sposato dal 1959 al 1974 con Judith Scheff da cui ha avuto tre figlie: Elizabeth e Kathleen, entrambi attrici, e Deidre. Nel 1988 si è risposato con Jennifer Arnott con la quale ha adottato due bambini, Cormack e Sarah.

https://www.repubblica.it/spettacoli/cinema/2020/04/16/news/e_morto_brian_dennehy_lo_sceriffo_di_rambo_-254230426/
(Visited 11 times, 1 visits today)