Elezioni europee 2019: per cosa e come si vota, attenzione alla preferenza

Come si dovrà votare alla elezioni europee del 26 maggio 2019? Vediamo il modo giusto per esprimere le preferenze senza il rischio di annullarle.

Quando mancano pochi giorni al 26 maggio, data in cui in Italia saremo chiamati ad eleggere i rappresentanti al Parlamento europeo, la confusione su come esprimere il proprio voto è ancora tanta.

Proprio per questo abbiamo deciso di fare una panoramica accompagnata da una guida al voto per le elezioni europee 2019.

Elezioni europee 2019: di cosa si tratta

Come abbiamo detto in Italia le elezioni per il rinnovo dei rappresentanti al Parlamento europeo si terranno domenica 26 maggio dalle ore 7,00 alle ore 23,00. Le elezioni europee si terranno in tutti e 28 i Paesi membri dell’Unione europea tra il 23 e il 26 maggio anche se lo spoglio dei voti sarà simultaneo e inizierà in tutti i Paesi il 26 maggio alle ore 23,00.

Potranno votare tutti gli italiani che hanno compiuto 18 anni, per i residenti all’estero è possibile scegliere se votare per i candidati italiani o per quelli del Paese UE di residenza.

In Italia gli elettori dovranno recarsi presso il seggio elettorali in cui sono iscritti (se non si conosce il numero del proprio seggio è necessario rivolgersi al Comune di residenza) esibendo la tessera elettorale e un documento di riconoscimento in corso di validità.

L’Italia voterà per eleggere 73 +3 parlamentari (i 3 seggi in più spetteranno all’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea per effetto della Brexit).

Elezioni Europee e circoscrizioni

Ai fini delle elezioni europee l’Italia è divisa in 5 circoscrizioni elettorali :

  • Circoscrizione nord – occidentale, che elegge 20 parlamentari, ed è rappresentata da Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria e Lombardia.
  • Circoscrizione Nord – orientale, che elegge 15 parlamentari, ed è rappresentata da Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Veneto.
  • Circoscrizione centrale, che elegge 15 parlamentari, ed è rappresentata da Toscana, Umbria, Marche e Lazio.
  • Circoscrizione meridionale che elegge 18 parlamentari, ed è rappresentata da Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata e Calabria.
  • Circoscrizione insulare, che elegge 8 parlamentari, ed è rappresentata da Sardegna e Sicilia.

Elezioni europee 2019: come si vota

Per votare bisognerà affidare la tessera elettorale e il proprio documento di identità agli scrutatori che in cambio consegneranno la scheda elettorale e la matita copiativa con cui si vota.

Nell’urna bisognerà esprimere il proprio voto apponendo una X sulla lista prescelta. Accanto alla lista, poi, si possono esprimere fino a 3 preferenze, ma attenzione, se si esprime più di una preferenza occorre scegliere candidati di sesso diverso per non veder annullate le preferenze successive alla prima.

(Visited 31 times, 1 visits today)