“Foto hard della prof? E’ il passato, giudichiamo come insegna”

image

 

Preside, provveditore e colleghi del Duca difendono la docente precaria dopo gli scatti erotici. Lei: “Gossip di basso livello”

TREVISO. Il presente impeccabile di una supplente precaria. E il passato remoto, pronto a far affiorare di lei quegli scatti osè molto spinti, tornati improvvisamente a galla da un sito internet per poi venire scagliati come un boomerang nelle maglie di whatsapp. Fino a prendere il largo, di cellulare in cellulare, tra gli studenti del liceo, facendo il giro della scuola. La docente di spagnolo supplente del liceo Duca degli Abruzzi che si è vista improvvisamente restituire da internet foto di gioventù affogate nel dimenticatoio mette per prima la parola fine a quanto accaduto, ormai lontano nel tempo: «Stiamo facendo gossip di basso livello. Quello che è successo 15 anni fa quand’ero studentessa non va a intaccare il mio impegno e professionalità di oggi. Con tutte le difficoltà dei docenti precari…».

image

preside. Il caso della professoressa supplente finita nell’occhio del ciclone per suoi scatti piccanti scattati anni or sono – si parla di una quindicina – è infine approdato nell’ufficio della dirigente del liceo Duca degli Abruzzi, Maria Antonia Piva. La preside ha incontrato ieri la professoressa, giunta in classe al liceo in città appena il tempo di una supplenza quindici giorni. Ed è lei per prima a marcare in maniera netta il confine tra il passato e il presente della supplente, riportato a galla senza filtri dalla rete. Non manca pure di togliere, citando i latini, qualche sassolino dalla scarpa: «A Treviso siamo rimasti ancora al villaggio dei tempi del film Signore e Signori? Nihil sub sole novum. Niente di nuovo sotto il sole. Ho ascoltato la professoressa. Ha lavorato bene.

http://tribunatreviso.gelocal.it/treviso/cronaca/2015/03/03/news/foto-hard-della-prof-e-il-passato-giudichiamo-come-insegna-1.10971755

(Visited 32 times, 1 visits today)