Gli elefanti ispirano i robot specializzati nei salvataggi

L’abilità e la destrezza con cui gli elefanti riescono a gestire la proboscide nell’afferrare oggetti piccolissimi o delicati senza danneggiarli, nonostante la loro stazza, ispira i robot da utilizzare nelle operazioni di salvataggio. Un gruppo di ingegneri meccanici del Georgia Institute of Technology, in collaborazione con lo zoo di Atlanta, ha sottoposto a test alcuni elefanti della struttura. I risultati sono stati presentati al meeting annuale della Society for Integrative and Comparative Biology e pubblicati sul sito di Science.

Il test
Ai pachidermi, oggetto del test, sono stati presentati cereali e farina di rape e altri snack e sono stati ripresi da due telecamere mentre si alimentavano. Il cibo è stato messo su di una particolare piattaforma in grado di misurare la pressione esercitata dalla proboscide nell’afferrarlo. Gli elefanti hanno mostrato di riuscire a moderare la forza della loro proboscide, che ha un peso di circa 150 chilogrammi, esercitando una pressione leggerissima nella parte inferiore della stessa mentre prendevano il cibo. In alcuni casi utilizzando un trentesimo del peso della proboscide.

Future applicazioni
I risultati sono andati ben oltre le previsioni dei ricercatori. Si ritiene che lo studio dei movimenti della proboscide dei pachidermi e l’abilità con cui viene gestita può aiutare gli ingegneri a perfezionare i movimenti dei robot utilizzati nelle operazioni di salvataggio.

 

http://www.ansa.it/scienza/notizie/rubriche/elementihp/2017/01/09/gli-elefanti-ispirano-i-robot-specializzati-nei-salvataggi-_2f86d77c-52f6-4cbe-a277-d7666ccf73a3.html

 

 

 

 

 

 

 

(Visited 17 times, 1 visits today)