Gran Bretagna, 660 arresti in maxi inchiesta sulla pedofilia

afsdsdfdhage_fmt--u1901762129144dhh-440x291-k8yb--390x180@ilsecoloxixweb_265x122

Genova – Oltre 600 sospetti pedofili, tra cui anchemedici e insegnanti, sono stati arrestati in Gran Bretagna in seguito ad un’inchiesta durata sei mesi e condotta dalla National Crime Agency (Nca, considerata la Fbi britannica). Oggetto dell’inchiesta, la più vasta di questo genere mai condotta nel paese e rimasta segreta fino ad oggi, sono stati individui che avevano accesso online ad immagini scabrose di minori.

Solo 39 tra gli arrestati erano già noti alle forze dell’ordine. Come risultato della vasta indagine, ha precisato la Nca, 431 bambini sono stati posti sotto la tutela delle autorità. Di questi 127 erano considerati «a rischio immediato» di abusi, soprattutto perché in affidamento o sotto il controllo di sospetti finiti in manette.

Fra i casi più eclatanti quello di un genitore adottivoche aveva in affidamento un ragazzo di 12 anni, e quello di un nonno che avrebbe abusato di due dei suoi 17 nipoti. La Nca ha voluto precisare che nessuno degli arrestati è un attuale o ex deputato o membro del governo.

http://www.ilsecoloxix.it/p/mondo/2014/07/16/ARaz3hEB-inchiesta_bretagna_pedofilia.shtml

(Visited 5 times, 1 visits today)