Il ‘day after’ delle estinzioni di massa