Il frutto più antiossidante del mondo: blocca la crescita delle cellule tumorali e abbassa colesterolo e zuccheri

Si chiama Amla, è una pianta originaria del continente asiatico e produce un frutto chiamato anche uva spina indiana. Usato da millenni nell’antica medicina tradizionale orientale, vari studi scientifici hanno associato all’alma decine di benefici per la salute.

Uno studio condotto in Canada nel 2015 ha dimostrato che questo frutto ha la capacità di bloccare la crescita delle cellule tumorali di fegato, stomaco e pelle, grazie ai numerosi antiossidanti. Inoltre, l’estratto di alma potrebbe contribuire ad alleviare gli effetti nocivi delle radiazioni e della chemioterapia.

L’amla contiene circa 20 volte più vitamina C delle arance, ed è una ricca fonte di carboidrati, fibra dietetica, calcio, ferro, fosforo e altri minerali. Ha proprietà antinfiammatorie, antibatteriche e analgesiche.

Altri benefici dell’amla

  • Essendo ricca di fibra aiuta a prevenire e trattare la stitichezza;
  • contribuisce a mantenere i livelli di zuccheri nel sangue;
  • migliora l’aspetto della pelle grazie all’alto contenuto di vitamina C;
  • abbassa il colesterolo cattivo e aumenta quello buono;
  • allevia ansia e stress;
  • migliora le funzioni cognitive come la memoria;
  • può essere usata per il trattamento di disturbi respiratori;
  • ha un’azione protettrice sul fegato.

Essendo il frutto molto difficile da trovare in Italia, è possibile godere dei benefici dell’amla attraverso il suo estratto, la polvere o gli integratori. Consulta il medico o l’erborista per capire qual è l’opzione che più si adatta alle tue necessità.

(Visited 44 times, 1 visits today)