• Ven. Gen 15th, 2021

Ciadd News Radio e TV

Per info tel 320 221 74 20 e-mail ciaddsrl@gmail.com

Inferno: Ron Howard: ‘ecco perché Robert Langdon è tornato 7 anni dopo Angeli e Demoni’

DiPaul Polidori

Ago 17, 2016

I fan dell’autore Dan Brown e dell’esperto di simbologia Robert Langdon hanno atteso molto tempo per il terzo film, sette anni infatti sono passati dall’uscita di Angeli e Demoni.Ron Howard dice che c’è una “ragione per l’attesa”, rivelando che l’attesa tra Angeli e Demoni e Inferno è una funzione obbligatoria.

“Nessuno di noi è sotto contratto”, dice Howard sul ricongiungimento con la star del cinema Tom Hanks. “Non stiamo qui a sfornare una serie. Si tratta di fare un film in cui tutti abbiamo creduto e hp deciso che avevamo qualcosa di emozionante, divertente, e degno da condividere”.

Inferno segna il ritorno delle avventure del simbolista di Harvard. Robert Langdon si risveglia in un ospedale di Firenze, vittima di una profonda amnesia, dopo che alcuni uomini misteriosi hanno tentato di ucciderlo e sembrano voler portare a termine il lavoro.

Si affida al medico Sienna Brooks per recuperare i suoi ricordi e svelare ancora una volta i misteri che si annidano intorno all’opera immortale di Dante, le cui immagini criptiche sembrano non voler abbandonare la mente dello studioso. Il Consortium, un’organizzazione segreta, sarà il nuovo nemico da sconfiggere. Un ritmo ricco di tensione in una battaglia tra il bene e il male che sembrano avere confini molto sottili. Ron Howard tende a sottolineare il perché lui e Tom Hanks hanno lanciato il fortunato franchise cinematografico.

Inferno: Ron Howard: ‘ecco perché Robert Langdon è tornato 7 anni dopo Angeli e Demoni’

“Era un’idea originale Mi sono sentito come in dovere di farlo, un’interessante opportunità per Tom. É davvero un bel mix, che gli conferisce una componente del thriller psicologico che non è mai veramente nel DNA dei film precedenti”.

Sempre il regista ha teso a sottolineare similitudini e differenze tra il romanzo e il film di Inferno.

“Il fatto che la componente storica che Dan Brown ha scelto è Dante all’inferno mi danno, come regista, tutti i tipi di momenti vivaci che ho sempre desiderato”, dice Howard. “Quindi è stata una partenza creativa davvero divertente e un impegno per me, e per tutti noi.”

L’adattamento di questo ennesimo romanzo di Dan Brown non poteva di certo precludere la domanda circa un possibile film sul romanzo Il Simbolo Perduto.

” Il Simbolo Perduto è un romanzo fantastico, e abbiamo cercato di adattarlo, ma non è mai raggiunto quel punto in cui tutti potremmo guardarci negli occhi e dire: ora questo è qualcosa che possiamo fare”.

Inferno uscirà nei cinema il 13 ottobre e la premiere del film sarà a Firenze, città che ha ospitato la maggior parte delle riprese.

 

download (3)

http://www.cinematographe.it/95490/news/inferno-ron-howard-7-anni.html

 

 

(Visited 10 times, 1 visits today)