IO E IL GOLF – Capitolo 13

Capitolo 13

I miei risultati nel mondo del golf oramai diventavano di bene in meglio. Difatti, il 18 aprile 1999, al Parco De’ Medici Golf Club a Roma, al torneo staebleford Ermenegildo Zegna (in foto) Golf Cup 1999, io fui messo a durissima prova.

Io cominciai con una X alla buca 1 par 4 di 390 metri. Alla buca 2 par 3 di 191 metri, io chiusi in doppio bogey 5. Alla buca 3 par 5 di 485 metri, altra X per me. Alla buca 4 par 3 di 150 metri, io chiusi in doppio bogey 5. Alla buca 5 par 4 di 273 metri, altra X per me. Alla buca 6 par 4 di 313 metri, altra X per me. Alla buca 7 par 3 di 172 metri, altra X per me. Alla buca 8 par 5 di 486 metri, un fantastico bogey 6 per me. Alla buca 9 par 4 di 368 metri, doppio bogey 6 per me. Alla buca 10 par 4 di 383 metri, X per me. Alla buca 11 par 4 di 377 metri, X per me. Alla buca 12 par 3 di 170 metri, fantastico bogey 4 per me. Alla buca 13 par 4 di 334 metri, doppio bogey 6 per me. Alla buca 14 par 5 di 485 metri, triplo bogey 8 per me. Alla buca 15 par 3 di 146 metri, triplo bogey 6 per me. Alla buca 16 par 4 di 322 metri, X per me. Alla buca 17 par 4 di 358 metri, altra X per me. Alla buca 18 par 5 di 505 metri, X per me. Il percorso giallo è lungo 5908 metri par 71. Io chiusi in 10 punti staebleford. La mia posizione finale è 13° su 31 giocatori. Risultato mio che è molto convincente e gratificante.

(Visited 6 times, 1 visits today)